"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – L’esplosione della Primavera alla BAM

COme ogni anno la primavera regala un esplosione di colori che fanno ben sperare, e mai come quest’anno abbiamo bisogno di ricominciare in un esplosione di gioia e colori. Ecco che abbiamo raccolto un po’ di immagini dalla Biblioteca degli Alberi, la BAM, dove i campi sono sbocciati in centinaia di fiori di campo meravigliosi.

I giardinieri che curano il parco hanno allestito, nel grande campo, scritte realizzate con erba coltivata inserite nel campo grande centrale: BAM LOVES MILANO. Compreso un grande cuore realizzato con lo stesso metodo.

“Ogni gesto conta, ogni persona può fare la differenza:
questo cuore è un gesto di amore per Milano da BAM
e dalla sua comunità fatta di aziende e di individui,
i BAMFRIEND, che credono nella forza salvifica della natura
e in un modo innovativo di proporre cultura”

Le parole di Francesca Colombo, direttore generale culturale di BAM, sono il saluto e l’augurio per questo nuovo inizio, che per la BAM riparte dal cuore!
BAM loves Milano è un grande cuore verde sui prati di BAM che vuol dire grazie alla nostra città e rendere omaggio per l’impegno dimostrato nella lotta contro la pandemia.

Ora è richiesta la collaborazione di tutti per tornare a vivere gli spazi pubblici della nostra città con rinnovato e rinvigorito senso civico comune che ci consentirà di preservarli con cura: visita il sito della BAM per il regolamento completo.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.