"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centrale – Piazza Luigi di Savoia: al via il cantiere

Finalmente al via il cantiere per la riqualificazione di piazza Luigi di Savoia a lato della Stazione Centrale.

Al momento non è stato diffuso quale sia il progetto scelto dalla Giunta Comunale, si sa solo che nel luglio del 2019 erano state presentate tre opzioni:

  • Prima opzione – vocazione sportiva, con campi di gioco per varie discipline (ad esempio: pista d’atletica, campo di basket).
  • Seconda opzione – un parco a tema natura, con giochi particolari e meno invasivi.
  • Terza opzione – Un area giochi pensata per i più piccoli, con giochi e attrezzature a loro dedicati.

All’epoca l’Assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran, aveva lanciato un’idea rivoluzionaria per Piazza Luigi di Savoia su cui sia le associazioni della zona sia il Municipio 2 si erano espresse favorevolmente. 
Cambiare radicalmente quel luogo, oggi una piazza di passaggio per chi deve transitare per la stazione o per i pullman degli aeroporti.

Una piazza progettata in modo grazioso negli anni Trenta del Novecento, con un giardino, aiuole, e due belle fontane (da anni spente per evitare che diventino docce per i disperati della zona). Un vecchio modello di luogo di passeggio che nel contesto attuale non ha più scopo e funzionalità (le panchine vennero rimosse parecchi anni fa per evitare il bivacco di chi cerca rifugio in stazione). Oggi in pratica un luogo semi-abbandonato e inutile, dove si salva solo il verde (a dire il vero ci sono, purtroppo, due cedri del libano secchi da più di un anno).

Così l’idea dell’assessore è quella di trasformarla da zona di bivacco in un giardino protetto, sicuro, recintato da una cancellata, ad accesso riservato ai bambini e ai loro accompagnatori (come Villa Reale) e magari alle persone anziane. 
Un luogo di alta qualità che sia il simbolo del rilancio che deve avere (e sta già avendo) tutta la zona intorno alla Stazione Centrale.

Qui di seguito il primo passo per il cantiere.

Mentre qui di seguito alcune immagini della situazione della piazza finora.


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


10 thoughts on “Milano | Centrale – Piazza Luigi di Savoia: al via il cantiere

  1. Anonimo

    Molto bene.
    C’è poi da portare avanti anche la porzione attualmente occupata dai taxi, se non erro, per dare una nuova identità a tutta l’area laterale alla stazione.

    Circa il recupero dei Magazzini Raccordati più nessuna notizia?

  2. Luca

    Io più che l’area taxi mi occuperei dell’area ingresso Est, usata dalla polizia come parcheggio abusivo, per non fare due passi e parcheggiare i mezzi negli spazi a loro dedicati 20 metri più in dietro.

  3. Anonimo

    Purtroppo temo che serviranno due vigili di piantone h24 per tutelare l’area. Concordo sulla necessità di un restyling ma spero che siano veramente soldi ben spesi e che la collettività possa realmente godere del nuovo spazio…

    … per il resto ci siamo capiti…

    1. Anonimo

      Triste, ma vero.

      Vale anche per riflessioni simili su via Andrea Doria e altre aree pubbliche che devono essere cintate (ex. Parco Sempione, Giardini pubblici) o presidiate (ex. BAM)

      Lasciate al solo senso civico il rischio di devastazioni è elevatissimo. In zona centrale, il rischio decuplica.

  4. Anonimo

    Ok il giardinetto riqualificato va benissimo, ma se non si riordina la sosta in superficie, togliendo tutta la sosta abusiva e superflua attorno, l’area resterà squallida e poco invitante.

    Servirebbe anche uno skate park. Bene pensare ai bambini e agli anziani ma sarebbe bello qualcosa anche per gli adolescenti.

    Aggiungo alla lista dei sogni una bici-stazione. L’area è una landa desolata di auto e taxi parcheggiati, si potrebbe facilmente trovare spazio per un parcheggio custodito per bici.

  5. Manuel

    Ormai questa zona é la seconda fabbrica del Duomo. Sarà almeno 20 anni, se non di più, che sento parlare di rifacimenti, restyling ecc ecc. e ora altri anni di cantiere…

  6. Anonimo

    stenno realizzando la seconda versione, quella con il vialetto sinuoso (ma leggermente diverso rispetto a quella che avete pubblicato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.