"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Bicocca – Cantiere viale Suzzani 225, Triborgo: agosto 2021

Aggiornamento fotografico di agosto dal cantiere di Triborgo, il nome dell’intervento residenziale che sta prendendo forma in Viale Suzzani 225 al confine tra i distretti di Bicocca e Niguarda.

Si tratta di un cantiere – di cui abbiamo già parlato in precedenti articoli – e che siamo riusciti finalmente a visitare di persona lo scorso novembre.

Oramai l’operazione di “spacchettamento” dalle impalcature degli edifici è stata completata e i palazzi, due stecche e una torretta, sono praticamente completati.

Il progetto di Studio Uno-A architetto Luca Piraino è molto interessante e prevede tre diversi edifici (Tower, Trees e Town) di differenti altezze per un totale di 110 appartamenti oltre ad alcuni negozi a piano terra fronte viale Suzzani dell’edificio Town.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Viale Suzzani 225, Triborgo, Bicocca, Niguarda, Studio Uno-A

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


33 thoughts on “Milano | Bicocca – Cantiere viale Suzzani 225, Triborgo: agosto 2021

  1. Una ragazza che ha acquistato in Triborgo

    Ci viviamo dentro ormai da fine giugno!
    I lavori dentro continuano, ma sono più che altro per le parti comuni. Gli appartamenti sono perlopiù completati ed è un sogno abitare qui.
    Mi diverte sempre sentire i commenti negativi di chi non è riuscito ad acquistare per mancanza di soldi o perché è arrivato tardi, o i commenti di chi non capisce che si tratta di una struttura completamente nuova e tecnologicamente avanzata con pannelli che permettono di avere un isolamento termico e acustico perfetto. Ricordiamoci che siamo nel 2021 e le vecchie case con le mattonelle fuori ci hanno un po’ stufato…

    1. Anonimo

      Questa ragazza mi sembra abbia la missione di convincere altri che questa magnifica struttura architettonica nell’angolo più prestigioso di Milano sia il non plus ultra degli investimenti immobiliari, ma soprattutto un Eden in cui risiedere. Un Eden perfettamente isolato termicamente e acusticamente, va vans sans dire

      Oppure cerca di convincere se stessa di aver speso una considerevole cifra in modo oculato e foriero di grandi soddisfazioni per i decenni a venire!

      In bocca al lupo,

      1. Anonimo

        A parte che le “vans” sono delle scarpe sportive, ma saranno cavoli della ragazza se è soddisfatta del suo appartamento e sarei curioso di sapere il motivo del tuo disprezzare ogni volta che posta.
        Contento tu… e parla come mangi.

        1. Anonimo

          Sicuramente il simpatico Anonimo delle 21:58 avrà preferito investire in un attico nel prestigioso CityLife, avendo come vicini di casa dei tamarri calciatori miliardari fully tattoed.

          1. Anonimo

            potevi scrivere “completamente tatuati” che facevi più bella figura.

            Cheerio, mate!

          2. Anonimo

            Grazie del consiglio, strano però che la tua pedanteria non ti ha fatto notare il “vans” invece di “va”.
            “se proprio vuoi mettere i puntini sulle i”

      2. C

        Certo che il livello di questo blog è sempre più alto…..sarebbe interessante analizzare e valutare (se si ha almeno una minima conoscenza in materia….) un edificio nel contesto urbano in cui è inserito e non andare sul personale.

    2. Fausto

      Lo sapete che siete stucchevoli. Tante parole inutili e nessun commento sull’intervento architettonico. A me sembra una delle tante costruzioni abbastanza banali che stanno riempiendo la città.

    3. Anonimo

      Il complesso, opera dellarch. Piraino, situato nell’estrema periferia della città a ridosso di un supermercato in una zona di milano con potenzialità di trasformazione è senza dubbio interessante, ha una dignità architettonica e non si merita questo tipo di commenti, avulsi dalla tematica del blog e improntati su esperienze del tutto personali

    4. Anonimo

      Mancanza di soldi 😂. Carissima sei in periferia estrema, non hai idea di quanto costino le case in vere zone residenziali.
      Quella è zona da pezzenti.

    5. Mgalimberti

      Vedere il bicchiere pieno e’ sempre positivo ma osannare l’ acquisto del proprio sppartamento come se Triborgo fosse il must di milano nella zona più esclusiva della citta’ rischia il patetico e diventa una cattiva pubblicità per l’intero complesso. Il blog è di architettura e non di sociologia!!!!

      1. Anonimo

        Mi potrebbe spiegare, gentile sciur Galimberti, dove ha letto o chi ha affermato che Triborgo sarebbe il must di Milano nella zona più esclusiva della città?
        Il blog giustamente come dice lei e’ di architettura quindi anche il suo intervento risulta completamente fuori tema e inutilmente polemico.

  2. Una ragazza che ha acquistato in Triborgo

    Vi inviterei tutti a casa, ma non ho voglia di incontrare gente che non legge, non si informa, non si interessa al progetto e parla solo per aprire bocca (o, peggio ancora, perché non aveva i soldi per venire qui)…
    Se non metto nome e cognome per motivi di privacy, non vuol dire che io sia “una pagata da non so chi”… i soldi li ho sborsati eccome ahahah ma immagino siate complottisti inside e non possiate avere altri pensieri…
    Ah tra l’altro: se doveste passare in zona, fermate la gente che entra e che esce dalla porticina bianca e chiedete loro come si trovano, poi mi farete sapere!

    1. Wf

      O peggio ancora che non aveva i soldi per venire qui…

      I poveri ti puzzano troppo?

      Uscita direttamente da un film dei Vanzina???
      🤣🤣🤣

          1. Anonimo

            Grazie gentile wf, si ricordi di porgere i miei ossequi alla sua deliziosa moglie.

    2. Anonimo

      Di solito chi ha appena comprato una bella casa (e quella è bella) legge i blog di arredamento e non quelli di urbanistica e nuove costruzioni 😉

    3. Anonimo

      La serie di contributi che ci stai regalando è sempre più deprimente: legittimo essere contenta di avere la casa dei tuoi sogni, patetico sottolineare che tu possa permetterla ed altri no e che i commenti altrui siano tutti orientati dall’entità del loro conto in banca (il che fa sospettare che sia tu a ragionare in questo modo)

    4. Anonimo

      Se l’eleganza della tua residenza è pari a quella dei tuoi commenti, una villa dei Casamonica è finissima al confronto

    5. Anonimo

      La case si acquistano, la classe no
      Ci vediamo a fare lo struscio in via Suzzani.
      Mi raccomando, vai in giro con tutta la roba firmata, non sia mai che qualcuno dubiti che tu abbia finito i soldi con il rogito…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.