"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Salerno | Il masterplan per l’ex scalo merci

Il portale Invest in Italy ha pubblicato il masterplan, progettato dallo studio smithbarracco studio per conto di FS Sistemi Urbani (società partecipata del gruppo Ferrovie dello Stato per la valorizzazione del patrimonio immobiliare), per la riqualificazione dell’area dell’ex scalo merci della nostra città.

L’area di progetto è situata nel cuore della città di Salerno e occupa gran parte dello scalo ferroviario – in via di dismissione – della storica Stazione Centrale di Salerno. In aderenza agli strumenti urbanistici vigenti, è stato sviluppato un Masterplan progettuale che offre alla città l’opportunità di sviluppare nel cuore della città nuove funzioni urbane strategiche e di ricucire in modo sostenibile due parti della Città attraverso nuove piazze, viali alberati e parchi attrezzati. L’idea di base, infatti, è un processo di sviluppo urbano che reinterpreta il tessuto storico della Città, proponendo una struttura in continuità con il contesto di riferimento. In una zona strategica, fortemente interconnessa con il tessuto circostante e caratterizzata dall’elevata accessibilità, il progetto prevede:

  • lo sviluppo di nuove funzioni urbane di tipo commerciale, direzionale, turistico-ricettivo e residenziale;
  • la realizzazione di un nuovo parco urbano attrezzato;
  • la creazione di nuove condizioni di fruibilità urbana, anche tramite – la realizzazione di una la viabilità stradale e nuovi accessibilità perdonali;
  • il potenziamento del sistema di connessione infrastrutturale tra la rete ferroviaria, il Trasporto Pubblico Locale e la mobilità privata;

Il Masterplan progettuale prevede pertanto nuovi edifici, piazze, slarghi, passerelle, luoghi di sosta attrezzati e verdi disposti lungo gli assi del parco e dell’area circostante, in un sistema insediativo poroso. Le nuove edificazioni ricalcano lo schema classico salernitano che scompone i propri palazzi lungo le direttrici dei percorsi della città, con edifici a corte aperti su piazze verdi per il tempo libero, il ristoro e i mercati. Portici ombreggiati e logge frangisole articolano i prospetti contenendo i consumi per gli uffici, terrazze panoramiche raffrescano e aprono verso i panorami le residenze.

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Studente di architettura. Attivo nel mondo dell'associazionismo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.