"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Tre Torri – Parte il restauro alle facciate del Palazzo delle Scintille

Ecco cominciata l’operazione per coprire le facciate del palazzo delle Scintille con le impalcature per procedere con i restauri delle facciate. Per l’interno purtroppo si dovrà attendere una volta che verrà scelta la società che si occuperà della gestione del palazzo. Dovrebbe diventare uno spazio musicale, sala per concerti ed esposizioni. Il restauro delle facciate è incluso negli oneri di urbanizzazione del complesso di Citylife.

Intanto sulle impalcature sono stati montati dei teli con immagini storiche del Palazzo delle Scintille.

2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_1 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_2 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_2b 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_3 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_4 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_5 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_6 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_7 2016-11-26_tretorri_citylife_scintille_8

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


10 thoughts on “Milano | Tre Torri – Parte il restauro alle facciate del Palazzo delle Scintille

      1. wf

        Io cambierei direzione alla triennale (per cominciare) e incomincerei a stargli addosso per farla funzionare come si deve…

        Magari intanto spedire dirigenti, quadri e personale un pò all’estero per vedere come si fa a mettere una istituzione culturale in respiro e sintonia con la città.

        Al fine quello che dite voi sarebbe la degna conclusione..

        1. robertoq

          Sante Parole, wf!

          Per quanto mi riguarda, quelli della Triennale li spedirei in Siberia (sperando sia rimasta la stessa dei Tempi d’Oro…)

          1. wf

            Ecco,
            viosto che siamo tutti d’accordo sarebbe il caso che Sala (che ho votato) e gli assessori competenti si diano una svegliata.

            La parola chiave è : “respirare insieme alla città” (ndr)

  1. wf

    Sogno Milano tra 2/3 anni a lavori conclusi che avrà magnifici, stimolanti e culturalmente interessanti spazi nuovi, da vivere però.

    Non cattedrali snob nel deserto solo per pochi eletti.
    E anche una rivoluzione del food di qualità ma popolare.

    per una città viva e non statica (culturalmente e socialmente).
    Che possa attirare turisti e stranieri in un brodo culturalemnte vivace di scambio e interesse.

    Sooto natale è la preghiera di Natale per Milano.

    1. Renato S.

      Concordo. E mi preoccupa che, nonostante CityLife prema da tempo per completare i lavori al Palazzo delle scintille, nessuno in Comune abbia saputo inventarne una reale destinazione.

      La, corretta, definizione usata nel post “spazio musicale, sala per concerti ed esposizioni” certifica il vuoto pneumatico in corso a palazzo Marino sul tema.

      Vorrei evitare che si ripetesse un caso “tunnel gattamelata”.

      1. wf

        Quello era moratti.
        Credo fosse stato ideato come futura batcaverna.
        Poi i vigli hanno sequestrato a batman meneghello batmeneghello gli abusi edilizi delle stalagmiti da pipistrello fuori norma…

        A parte battute, si spero vivamente che si vada nella giusta direzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.