"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Cristoforo – I nuovi ponti e l’alzaia, una scarpa e una ciabatta

Giovedì 28 Maggio anche il ponte di piazza Negrelli è stato aperto al pubblico. Il ponte di via Lombardini come avevamo visto era già aperto da circa un mesto, anche se strani fili viola penzolano ancora da sotto l’arcata.
2015-05_Ponte_Naviglio_Lombardini_1
I due ponti sono stati progettati da Lombardini22, società di architettura e ingegneria di Milano che ha vinto nel 2012 il concorso indetto da Metropolitana Milanese per conto di Expo 2015 per progettare due ponti nuovi da collocare lungo il Naviglio Grande.
Coi due ponti il collegamento tra le due sponde è sicuramente migliorato. I ponti sono interamente in acciaio verniciato ed esclusivamente pedonali, manca ancora per entrambi il montacarichi per permettere l’accesso con carrozzine, ma finalmente dopo mesi di lavoro sono ora percorribili entrambi.
Siamo partiti da Piazza Negrelli e abbiamo percorso l’alzaia Naviglio Grande fino al ponte della Canottieri Milano e la Richard Ginori. Come già avevamo fatto notare, i lavori lungo l’alzaia sono stati realizzati in modo un po’ raffazzonato e con scarsa estetica. Anzitutto ancora non si è capito se la consegna della ciclabile e delle sponde del Naviglio siano stati completati o rimandati, poi una marea di incongruenze e scarsa attenzione, come sempre.
Analizzeremo le foto di seguito per farci comprendere meglio, sollecitati anche da una mail inviataci da Giovanni Gronda che sottolineava le incongruenze di questa pista ciclabile.
2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_1

Siamo in piazzale Negrelli, la parte di marciapiede verso la piazze è rimasta com’era o peggiorata, speriamo sia solo in attesa della riqualificazione di questa assai degradata piazza.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_2 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_3
Le ringhiere del Naviglio sono rimaste quelle vecchie dal lato della Lodovico il Moro, ovvero rotte e arrugginite.

 

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_4 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_5 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_6 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_7

Ecco i cavi lilla.. forse luci per l’illuminazione?

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_8

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_9 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_10 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_11 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_12 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_13 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_14 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_15

Qui il cancellato per la futura collocazione del montacarichi… e la botola senza coperchio?

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_16

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_17

Eccoci alla prima grande incongruenza una strettoia per salvare una robinia, pianta infestante e nociva, capiamo salvare il verde… ma a volte ci pare un po’ incongruente, tant’è che ci è stata segnalata un’immafgine di Emanuele Biondi che mostra la pericolosità di questo imbuto. Come se non bastasse un palo che regge i cavi dei tram è rimasto dov’era, ora un po’ in mezzo alla strada, ma non è l’unico palo tra i piedi…

Alzaia_Naviglio_Grande_Ciclabile

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_18 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_19 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_20 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_21

Ecco l’altro palo subito dopo, ma non sarà l’unico…

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_22

Qui la ringhiera è rimasta quella vecchia per pochi metri, perché?

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_23 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_24

Qui inizia un nuovo tratto, incompiuto nel primo pezzettino, perché?

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_25

Pali di ogni epoca e genere, pali dei tram, della luce, dei telefoni…

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_26 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_28

Chissà mai se prima o poi tutti quei terreni tra il naviglio e la ferrovia un giorno diverranno un bel pacchettino?

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_27 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_29 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_30 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_31

Ancora pali tra i piedi…

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_32 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_33

Qui termina il selciato in catrame colorato e diventa classico, perché qui i veicoli possono ancora transitare.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_34

Pali sempre tra i piedi…  un po’ pericolosi

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_35 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_36 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_37

Questi lampioni onestamente non si possono vedere, anche perché pochi metri avanti e vedrete che i lampioni saranno più graziosi e in stile coi navigli…

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_38 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_39

Il ponte della Richard…

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_40 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_41

Ecco i lampioni che secondo noi avrebbero stati molto meglio su tutto il percorso dei navigli.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_42 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_43

Arrivati all’altezza della Canottieri Milano la nuova balaustra si interrompe per diventare uno squallido guardrail seguito anche da tristi panettoni.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_44 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_45 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_46 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_47 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_48

Questo sarebbe stato sistemato? Non ci pare proprio.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_49

Adesso passiamo al lato della Lodovico il Moro, dove attraversando il ponticello della Canottieri Milano bisogna sempre prestare estrema attenzione, visto che l’ultimo scalino si ferma sulla carreggiata e non sul marciapiede.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_50 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_51 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_52

Segue anche un marciapiede piccolo davanti al vecchio palazzo della Richard Ginori, sempre invaso dalle auto che rende spesso impossibile passarvi a piedi persino per una persona e dove i cartelli come al solito sono ignorati.

2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_53 2015-05-28_San Cristoforo_Naviglio_Ponte_Alzaiza_54
Di seguito il ponte di via Lombardini da Domus
2015-05_Ponte_Naviglio_Lombardini_2 2015-05_Ponte_Naviglio_Lombardini_3 2015-05_Ponte_Naviglio_Lombardini_5




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


2 thoughts on “Milano | San Cristoforo – I nuovi ponti e l’alzaia, una scarpa e una ciabatta

  1. dinocorse

    d’accordo ovviamente sul fatto che molte cose non vanno bene. Però credo che la questione dipenda dall’ampia area dismessa che un giorno potrebbe diventare un grande parco per cui ora forse non si vuole investire più di tanto. almeno così credo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.