"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Portello – Ok per lo Stadio del Milan, ma…

E’ arrivato l’OK per lo stadio del Milan al Portello da parte di Fondazione Fiera Milano. Il progetto, voluto dal Milan e da Barbara Berlusconi, ha vinto il bando, infatti il Comitato esecutivo dell’ente Fiera ha preferito il progetto rossonero a quello proposto da Vitali per la riqualificazione dell’area, dopo l’ennesimo rilancio da parte del Milan, arrivato a 4 milioni di euro all’anno di affitto per l’area. Come era prevedibile la proposta della squadra di calcio ha avuto la meglio sulle altre proposte meno appetitose dal punto di vista economico. Ora servono le autorizzazioni del Comune che dovrà valutare assieme al consiglio di zona anche le criticità di uno stadio costruito così all’interno della città, in una zona anche residenziale. Infatti l’essere così inserito nel contesto urbano e a due passi da Casa Milan, già presente al Portello, è una peculiarità fondamentale per la squadra ma allo stesso tempo è una criticità per i residenti, che temono problemi viabilistici, di ordine pubblico e per un cantiere che sicuramente durerà almeno cinque anni. Il Milan presto presenterà il progetto definitivo e si accollerà anche le spese (circa 20 milioni di euro) per la bonifica dei terreni.

“Da assessore allo Sport, penso che un secondo stadio possa essere un grande valore aggiunto per la città. Finalmente potremo valutare il progetto presentato dal Milan in tutte le sue componenti ampliando la discussione a tutte le parti coinvolte” sottolinea Chiara Bisconti, assessora allo Sport e al tempo libero del Comune di Milano, in seguito alla scelta di Fiera di puntare sulla proposta avanzata dalla società calcistica per la riqualificazione dell’area del Portello.

“Abbiamo sempre detto che non si devono affrontare le questioni partendo da pregiudizi. Le decisioni vanno prese con serenità, e tenendo conto delle esigenze di sviluppo e di tutela del territorio” aggiunge il vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Ada Lucia De Cesaris. “Ora attendiamo di poter vedere e valutare il progetto definitivo. La decisione di Fiera non significa che l’opera sarà realizzata: oltre alle preliminari valutazioni tecniche ed urbanistiche, sarà infatti necessario il confronto in Giunta e in Consiglio, nonché l’approfondimento di tutti i rilievi avanzati dai cittadini”.

Sicuramente l’argomento Stadio al Portello sarà una bella patata bollente che diventerà anche un tema caldo per le prossime amministrative.

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


One thought on “Milano | Portello – Ok per lo Stadio del Milan, ma…

  1. vast

    a mio parere il Comune non avrebbe dovuto tardare così tanto ad esprimere il proprio orientamento. Trasformazioni urbane così impattanti vanno governate fin dall’inizio, senza aspettare che divenino mostri ingovernabili (perché si sono impegnati capitali, fatti studi, prese decisioni…). Adesso dire di no sarà molto più difficile, mi sembra una forma di disprezzo sia nei confronti dei cittadini che degli stessi imprenditori. Come dire: alla fine sono io che decido (chissà se è vero). Non è bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.