"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Direzionale – Nuova torre al posto di Gioia 22

Lo scatolotto rosso e verde di Melchiorre Gioia 22 verrà demolito e ricostruito.

 

2014-06-22 Gioia 0

2014-06-22 Gioia 1 2014-06-22 Gioia 2 2014-06-22 Gioia 3 2014-06-22 Gioia 4 2014-06-22 Gioia 5 2014-06-22 Gioia 6

Dal Sole 24 Ore:

Coima Sgr, societa’ attiva nella gestione patrimoniale di fondi di investimento immobiliari per conto di investitori istituzionali, annuncia di avere perfezionato l’acquisto dal Fondo Immobili Pubblici (Fip) della torre, ex sede dell’Inps in via Melchiorre Gioia a Milano, per conto del fondo Porta Nuova Gioia. Il palazzo, edificato all’inizio degli anni ’60 e in disuso dal 2012, è costituito da diciotto piani fuori terra e tre interrati per una superficie complessiva di circa 40mila mq. La strategia, spiega una nota, prevede il riposizionamento completo dell’immobile attraverso la sua demolizione integrale e lo sviluppo di un nuovo edificio a torre. In particolare nella definizione del progetto Coima Sgr «intende promuovere un progetto urbano in condivisione con l’amministrazione comunale e con la Regione Lombardia al fine di contribuire alla riqualificazione del quartiere con i medesimi canoni qualitativi utilizzati per quella realizzata in Porta Nuova, in particolare con l’obiettivo di ampliare in continuità gli spazi pedonali favorendo funzioni che possano animare e integrare nella città questa parte di Milano».

Il concept design preliminare del nuovo edificio, spiega una nota, e’ stato affidato allo studio Pelli Clarke Pelli Architects (Pcpa), già masterplan architect di Porta Nuova e designer della Unicredit Tower.
«Questo importante progetto – ha dichiarato Manfredi Catella, founder & ceo di Coima Sgr –dimostra come primari investitori istituzionali internazionali con orizzonte di investimento di lungo periodo siano pronti a investire in operazioni di sviluppo economico in grado di favorire rigenerazione urbana e riqualificazione. Il progetto che sarà elaborato insieme a Cesar Pelli avrà come obiettivo l’ampliamento del quartiere di Porta Nuova con l’avvio della quarta fase progettuale battezzata Porta Nuova Gioia».

Per l’acquisizione dell’edificio, il cui controvalore non e’ stato reso noto, Coima Sgr e’ stata assistita da Chiomenti Studio legale e Freshfields Bruckhaus Deringer per gli aspetti giuridici, da Maisto e Associati per gli aspetti fiscali, dallo Studio Bardelli e Studio Torrani per gli aspetti amministrativi e da Arcadis e Coima per la parte tecnica. Le linee guida del progetto sono state impostate dallo studio Pelli Clarke Pelli Architects (Pcpa) con l’assistenza dello studio Caputo e partners. Fip è stato assistito da Errel legal per gli aspetti giuridici e fiscali.

 

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Centro Direzionale – Nuova torre al posto di Gioia 22

  1. wf

    Qui il punto sarebbe riaprire per tuta la lunghezza il naviglio che scorre sotto via melchiorre gioia!!

    Allora si si riqualificherebbe TUTTO UN INTERO QUARTIERE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.