"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Pasquirolo – Piazza Beccaria, aggiornamento cantiere fine luglio

Proseguono i lavori alla trasformazione di Piazza Beccaria in un’area pedonale.

I lavori – come avevamo documentato in un precedente articolo  – sono iniziati ad aprile di quest’anno e prevedono il rifacimento della pavimentazione, la riqualificazione e l’ampliamento delle aiuole verdi esistenti, la posa di nuove alberature e di nuovi elementi di arredo urbano, in particolare rastrelliere e panchine.

 

2016-07-25_Beccaria_1 2016-07-25_Beccaria_2 2016-07-25_Beccaria_3 2016-07-25_Beccaria_4 2016-07-25_Beccaria_5 2016-07-25_Beccaria_6 2016-07-25_Beccaria_7 2016-07-25_Beccaria_8 2016-07-25_Beccaria_9 2016-07-25_Beccaria_10 2016-07-25_Beccaria_11 2016-07-25_Beccaria_12 2016-07-25_Beccaria_13 2016-07-25_Beccaria_14 2016-07-25_Beccaria_15 2016-07-25_Beccaria_16 2016-07-25_Beccaria_17




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


11 thoughts on “Milano | Pasquirolo – Piazza Beccaria, aggiornamento cantiere fine luglio

  1. wf

    Questa piazzetta mi piacerebbe vederla in futuro invasa dai tavolini e ombrelloni colorati dei cafè e gelaterie piena di turisti che si godono l ombra degli alberi e la frescura pianificando seduti mangiando un gelato le visite alla nostra bella citta di milano.

    E che possano dire tornando in francia, germania, spagna, ingholterra, europa che milano è bella.
    E questa è la migliore promo turistica che auguro alla citta di riuscire a poter fare nel brevissimo futuro.

  2. Mattb1

    Ottimo intervento nella sua semplicità.
    Dovrebbero fare la stessa cosa in piazza castello, senza bisogno di chiamare archistar. Pave’, verde, panchine e arredo in stile!!!!

    1. loris

      archistar magari non c’è sempre bisogno, ma archinormali li vogliamo far lavorare ogni tanto, come nei paesi normali? (nb. non sono un arch)

  3. loris

    la domanda è: saranno riusciti questa volta quei geni degli uffici tecnici comunali a concepire una piazza degna di questo nome?

    domanda che segue a un’altra domanda: perchè per un luogo così centrale e sensibile non hanno fatto un bel concorso come per piazza scala? ci sono innumerevoli giovani e meno giovani architetti che avrebbero potuto porre le loro brillanti testoline sul complesso busillis, senza bisogno di premi faraonici, ma con competenze affatto più sviluppate sui banchi di studio. perchè dunque il comune non fa (quasi) mai lo sforzo?

    (risposta: mistero.)

  4. papoff

    in alcune foto ho notato un cordolo in pietra e…il (spero ex) marciapiedi ancora in asfalto. ditemi che non è vero, che useranno il pavè anche lì…

  5. robertoq

    La Piazza sarà meglio di prima.
    Ho qualche dubbio sulla sua frequentazione e potenziale turistico (nel senso di posto dove mangiare e bere all’aperto) perché diventa velocemente un forno. Per Expo avevano messo un piccolo chiosco e qualche attività, ma veramente c’era da morire – e di sera non è il centro di Milano dove si radunano le persone.

    1. wf

      Il mio è un augurio e come tale prescinde dalla analisi termografica.
      😉

      Cmq l’ottimismo mi dice che se un posto è bello e invitante e piacevole caldo o non caldo, in tutto il mondo conosciuto, di solito è assediato dai turisti.
      Il mio augurio e invito è quello di riscoprire la bellezza dell’accoglienza di dei luoghi e degli angoli.

      Magari comunque qualche albero di medio fusto aiuterebbe anche a evitare che il centro ribolla, questo in tutta la città può essere valido.

      Ribadisco l’augurio.

      1. robertoq

        Mi unisco con tutto il cuore all’augurio, ovviamente!

        Vedere la Piazza assediata dai turisti non mi dispiacerebbe affatto (specie con due alberelli che non li facciano morire di insolazione). Però sarebbe bello pensare anche a qualcosa che non sia il solito “mangiare e bere sui tavolini all’aperto”.

        Ad esempio secondo me ci starebbe bene la “Piazza dei Bambini”, anche per far rilassare i Turisti in visita alla città coi figli. Milano ed in particolare il centro sono molto carenti da questo punto di vista – da noi i “giovani” sono i trentenni 🙂

  6. Est71

    Credo molto nella rinascita di piazza Beccaria come luogo adatto per godersi un caffè all’aperto e in tranquillità alle spalle delle Guglie. Un’ulteriore accelerata in questo senso potrebbe provenire dal completamento dell’edificio che occupa l’angolo di piazza Fontana (misteriosamente in costruzione da almeno tre anni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.