"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Tortona – Via Bergognone, ora fin troppo bella

Nello scorso agosto avevamo visto che Armani ha avviato i lavori per la sistemazione di via Bergognone nel tratto terminale antistante i suoi spazi espositivi, Silos, teatro e show-rooms.

Il tratto trasformato e finanziato dalla maison di moda infatti si riferisce alla porzione di via Bergognone che va da largo delle Culture (incrocio con via Tortona) sino al muro di cinta dello scalo ferroviario di Porta Genova. Il resto della via è rimasto alla “milanese”, ovvero con le auto parcheggiate sotto gli alberi e lungo i marciapiedi nel solito disordine senza soluzione.

Vedere quelle aiuole così ben curate, i cordoli e i parcheggi ben delimitati rende stridente il contrasto con il resto della via; l’intervento è bellissimo ed è un vero peccato che sia limitato a un solo tratto della strada.

2016-09-25_armani_bergognone_1 2016-09-25_armani_bergognone_3 2016-09-25_armani_bergognone_4 2016-09-25_armani_bergognone_5 2016-09-25_armani_bergognone_6 2016-09-25_armani_bergognone_7 2016-09-25_armani_bergognone_8 2016-09-25_armani_bergognone_9 2016-09-25_armani_bergognone_10 2016-09-25_armani_bergognone_11 2016-09-25_armani_bergognone_12 2016-09-25_armani_bergognone_13 2016-09-25_armani_bergognone_14 2016-09-25_armani_bergognone_15 2016-09-25_armani_bergognone_16 2016-09-25_armani_bergognone_17 2016-09-25_armani_bergognone_18 2016-09-25_armani_bergognone_20 2016-09-25_armani_bergognone_21

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


30 thoughts on “Milano | Zona Tortona – Via Bergognone, ora fin troppo bella

  1. robertoq

    Armani Assessore all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici (ci ha messo poco più di un mese a rifare la via, compreso il prato finito con tanto di impianto di irrigazione).

    Adesso non possiamo appaltargli un ponte pedonale (anche solo provvisorio finché non si risolve il dossier aree FS) che attraversi la ferrovia e colleghi Via Bergognone ai Navigli?

    Secondo me se Re Giorgio inizia domani, finisce il Ponte prima che riapra quello in ferro chiuso per manutenzione… E viene pure molto bello.

    1. Claudio K.

      No. Io ho venduto la mia ultima auto nel 2011, vivo benissimo (anzi molto meglio) senza e non me ne sono mai pentito.

      Ho molti amici e colleghi, anche sposati e con figli piccoli, che hanno fatto lo stesso. E’ solo questione di cultura. Nelle grandi città Nordeuropee NESSUNO ha la macchina. A Copenaghen e Amsterdam le mamme si portano i bambini piccoli in bicicletta in pieno inverno con -10°, neve/pioggia e raffiche di vento, e non mi risulta che i danesi o gli olandesi si ammalino più di noi, anzi.

      Se conosci qualcuno che vive a Londra entro la zona 2 o a Parigi città che possiede ancora una macchina ti pago da bere.

      1. robertoq

        Basterebbe far pagare i residenti per poter parcheggiare nelle strisce gialle sotto casa (come succede ovviamente a Londra) e tante (prime) seconde, terze macchine scomparirebbero come d’incanto.

  2. marno

    però devo dire che se fosse tutta così e ben mantenuta e con dei box a basso costo per le necessità (figli, anziani, scuola, ospedali, spesa, sport etc.).. quasi quasi. insomma l’auto non è sostituibile così facilmente.
    sarebbe bene però vedere con le auto solo di milano e non di fuori come si girerebbe con le via ad una sola corsia…

        1. Claudio K.

          Se fanno una metro che va a Livigno o Santa Margherita Ligure perché no.
          In compenso le metro per venire in centro Milano da fuori CI SONO GIA’ e la macchina si può lasciare ai parcheggi di corrispondenza.

          Little difference.

          1. GArBa

            il tutto è pensato per chi da fuori viene a lavorare a milano. si da che esistano anche quelli che da milano vanno a lavorare fuori: io, per esempio, lavoro 75 km a nord di milano. il tragitto più veloce con i mezzi pubblici richiede tre ore fra treno, battello e piedi e comunque non arriverei al lavoro in orario nemmeno prendendo la prima corsa; non posso trasferirmi perchè è zona turistica e le case costano peggio che a milano.
            in macchina ci metto un’ora, e per grazia del cielo ho un box. ci sarà anche chi vive benissimo senz’auto, ma ci sono anche quelli che hanno bisogno di usarla per vivere almeno dignitosamente; sinceramente sono anche un po’ stufo di finire per questo nel calderone nazional-popolare dei “cattivi”.

  3. Roberto Baldi

    ..beh, per prima cosa Armani dovrebbe rendere disponibile ai residenti della zona 20 il parcheggio che ora è riservato ai visitatori del Silos. Da via Bergognone sono spariti decine di posti auto e moto che re Giorgio ha graziosamente scaricato nelle vie adiacenti..;-)

  4. Est71

    CTRL C – CTRL V per tutti i viali alberati di Milano!
    I parcheggiatori abusivi si adegueranno e con il tempo si abitueranno a considerare lo spazio sotto gli alberi di casa un valore aggiunto da preservare.
    Qualche decennio fa Piazza della Scala era un parcheggio per le auto….

  5. Claudio K.

    Capisco l’entusiasmo, a confronto con la media inguardabile dei marciapiedi milanesi, ma rendiamoci conto che in una qualsiasi città veramente europea questa sarebbe semplicemente la NORMALITA’.

  6. GArBa

    commento vagamente collegato… una volta in fondo alla strada c’era l’outlet MIVAR… c’è ancora? sapevo che continuano a fare assistenza anche se non fabbricano più TV.

  7. Claudio K.

    @GarBA (ti rispondo qui perché la funzione “rispondi” non mi compare sotto il tuo post):

    Nessuno dice che TUTTI quelli che usano la macchina siano dei criminali ambientali. Ci sono molte persone che DEVONO usare la macchina per le più svariate esigenze (disabili, parenti molto anziani, lavori lontani e non serviti dai mezzi, ecc.). Io stesso, quando per motivi di lavoro ho vissuto prima a Brescia e poi in provincia di Bergamo, MAI mi sarei sognato di stare senza macchina perché era IMPOSSIBILE, non sarei potuto andare nemmeno a fare la spesa.

    Però non venirmi a raccontare che questa sia la maggioranza, perché sappiamo tutti che non è così. TUTTI conosciamo un sacco di gente che vive in zone di Milano servitissime dai mezzi ma che, solo per abitudine — appunto per “cultura” — prende la macchina anche per andare a prendere le sigarette dal tabaccaio all’angolo, e poi pretende di parcheggiarla sotto casa anche se per farlo deve piazzarla sulle radici degli alberi (salvo poi lamentarsi nelle chiacchiere da bar che a Milano il verde fa schifo). Almeno tu hai il box e non la lasci in giro!

    PS: non per farmi i fatti tuoi, ma se io dovessi farmi 75 + 75 = 150 km al giorno per andare a lavorare, o mi cercherei un lavoro più vicino a casa oppure una casa più vicina al lavoro… no??

    1. Adriano

      @Claudio K.
      Ti ha già risposto sul tema trasferirsi, lui vuole vivere a Milano perchè è la sua città e le case dove lavora costano più che a Milano.
      Ho capito che vuoi cambiare il modo di pensare della gente, ma non si fa con l’estremismo.
      Il problema lo abbiamo ribadito più volte non esistono posteggi con tariffe legate al reddito che la gente possa permettersi, il comune dovrebbe far ridurre il costo dei parcheggi ai privati se questi lasciativuoti per decenni.
      Inoltre dovrebbe multare tutti quelli che non sono residenti e impediscono chi vive nella propria zona di avere un posteggio.
      Non si tratta di occupazione di suolo pubblico, si tratta di un esigenza per molte persone come per GArBa anche io lavoro fuori Milano e non posso farne a meno.
      Quindi non scrivere queste s….te di trasferiti perchè mi fai inc…are, trasferisciti tu fuori Milano.
      Io voglio e pretendo una pedonalizzazione intelligente non come nella Darsena e in zona tortona, dove si sono create zone senza alcun posteggio comunale adegueto.
      Vai a Monza, vai a Montecarlo e vedi come il sistema di parcheggi è efficiente.Tu arrivi c’è l’indicazione del posteggio molto ben visibile e il flusso del traffico viene coinvogliato li.
      Non puoi fare come Armani togli tutti i posteggi e chi viene in macchina c…i suoi..perchè poi intasi la zona di traffico dei non residenti.
      In questa settimana della moda era un delirio e non hanno messo nemmeno un vigile, questo è molto grave un comune che lascia fare senza controlli…una vergogna.
      Poi se dobbiamo parlare dell’intervento l’aiuola centrale è semplicemente un futuro pisciatoio per cani.Mettili due alberi no?

      1. Luca M

        Concordo pienamente con te.
        Il modello dovrebbe essere Montecarlo dove ci sono comodissimi parcheggi sotterranei ad ogni angolo e in città di macchine posteggiate per strada non ne vedi neanche una!

  8. frabregs

    resta il fatto che si potevano creare degli stalli regolari al posto di eliminare completamente la sosta. Ci fosse un monumento sarei anche daccordo sul fatto di lasciarlo libero, ma così sembra che armani abbia voluto togliere le brutte macchine solo per far avere ai fotografi delle fashion blogger uno sfondo più bello

  9. anonimo

    molto bene Armani, rimane solo da chiudere e riqualificare la stazione di porta genova, togliere quegli orribili binari, abbattere il muro di cinta per collegare la via con il naviglio.
    quanto alle auto si fa come nel centro di Londra.
    punto e basta.

  10. wf

    Non è scritto da nessuna parte che i residenti debbano avere il parcheggio gratis. Non sono proprietari del suolo pubblico.
    A Londra residenti e non pagano carissimo il suolo pubblico.
    Perché il suolo pubblico non è prerogativa dei bacarozzi di ferro.

  11. Piero

    È una tragedia che tante vie alberate sono finite a preda del parcheggio selvatico. Bisogna cambiare, la macchina in città distrugge tanti spazi meravigliosi.

  12. wf

    Il parcheggio selvatico va contenuto con misure di abbattimento degli esemplari fuori numero in eccedenza.
    Come con i cinghiali in Umbria.
    Sono d’accordo.
    ?

  13. fjljppo

    che bello … sembra una qualunque via di una qualunque città francese. e spagnola. e inglese. e svizzera. e tedesca. e austriaca. e slovena. e ceca. e lituana. e portoghese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.