"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | M4 tratta ovest: dicembre 2016

Abbiamo fotografato tre cantieri strategici di M4, quello di De Amicis, di Sant’Ambrogio e di San Cristoforo.

Continuano i lavori di rimozione interferenze, sottoservizi e spostamenti della viabilità in alcune stazioni del centro tipo: Santa SofiaDe AmicisSant’Ambrogio e a Vetra. Mentre sono ancora fermi i cantieri per la stazione Sforza-Policlinico. Questo ormai è l’unico dei 51 cantieri a non essere ancora operativo; pare che la sovraintendenza si sia dimenticata che il famoso obitorio da abbattere per spostare il cantiere e tutelare la Ca’ Granda, sia anch’esso oggetto di tutela. L’ennesimo imbarazzante colpo di scena dal sapore tutto italico, che sta compromettendo non solo il collegamento M4-M3 ma tutta la stazione.

Iniziamo con la situazione al cantiere di De Amicis in Piazza Resistenza Partigiana. Abbiamo potuto notare che sono ancora in corso i sondaggi archeologici al manufatto antico ritrovato ad un metro sotto il manto stradale. Per il resto, come abbiamo detto sopra, sono ancora in corso i laboriosi interventi di spostamento dei sottoservizi, fognatura, idraulica, cavi elettrici e altro ancora.

2016-12-11_m4_de_amicis_1 2016-12-11_m4_de_amicis_2 2016-12-11_m4_de_amicis_3

Anche il cantiere di Sant’Ambrogio è ancora solo in fase di spostamento dei sottoservizi.

2016-12-07_m4_sant_ambrogio_1 2016-12-07_m4_sant_ambrogio_2

Procedono i lavori a Solari dove sono in realizzazione le pareti perimetrali della stazione e a breve dovrebbero iniziare le iniezioni di consolidamento del fondo. A Foppa continuano i lavori di spostamento dei sottoservizi, così come prosegue il complesso spostamento sottoservizi a Washington-Bolivar dove è in formazione la viabilità provvisoria e il cantiere definitivo. Mistero sulla ripresa dei lavori a Tolstoj per lo spostamento dei rimanenti sottoservizi bloccati a lungo per un contenzioso con Telecom. A Frattini è iniziata la realizzazione delle strutture. A Gelsomini è attualmente in corso l’indagine sulla presenza di ordigni bellici mentre dovrebbe essersi concluso lo spostamento sottervizi. A Segneri è iniziato lo scavo.

A San Cristoforo sono incorso di realizzazione le pareti perimetrali e il consolidamento del fondo, mentre nel manufatto di calaggio talpe prosegue la fase di scavo che include anche la rampa di uscita dei treni verso il deposito.

Ringraziamo Metroricerche per le info

2016-12-11_m4_san_cristoforo_1 2016-12-11_m4_san_cristoforo_2 2016-12-11_m4_san_cristoforo_3 2016-12-11_m4_san_cristoforo_4 2016-12-11_m4_san_cristoforo_4b




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


One thought on “Milano | M4 tratta ovest: dicembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.