"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Illuminazione: nuova luce per illuminare i parchi di periferia

2016-parco_verga_certosa_quarto_oggiaro_1

Rivoluzione nel sistema di illuminazione in parchi e aree verdi della periferia grazie alla riorganizzazione e al potenziamento degli impianti che aumenteranno la luce e la sicurezza lungo i percorsi pedonali sotto gli alberi. Nell’ultima seduta del 2016, la Giunta ha approvato la sostituzione e il riposizionamento lontano dalle alberature di 38 torri faro e l’installazione di 308 nuovi lampioni ad altezza ridotta e ampia capacità di luce a terra lungo i percorsi pedonali.

I luoghi interessati dagli interventi sono sei: parco Lambro (Municipio 3, area verde e via Licata), area verde di via Serrati a Ponte Lambro (Municipio 4), area verde di via Valéry alla Barona, area verde Giambellino – Odazio – Gelsomini e al parco Teramo (Municipio 6). Per questi interventi il Comune ha investito 3 milioni di euro. I lavori partiranno entro l’estate e saranno realizzati da A2A.

“Diamo il via agli interventi in parchi ed aree verdi di periferia – spiega l’assessore alla Mobilità e Ambiente, Marco Granelli – studiati per rendere più potente il sistema esistente, riposizionando le torri faro lontano dalle alberature che naturalmente ne riducono l’efficacia e illuminando i percorsi pedonali con nuovi punti luce, più bassi e potenti, sistemati sotto gli alberi al fine di togliere i camminamenti dal buio e renderli più sicuri”.

La mappa degli interventi:

  • Parco Lambro: 12 torri faro (sostituzione esistenti) più 166 nuovi punti luce ad altezza ridotta (dai 4 ai 6 metri);
  • Area verde – Serrati (Ponte Lambro): 2 torri faro (sostituzione esistenti) più 19 nuovi punti luce ad altezza ridotta (dai 4 ai 6 metri);
  • Area verde Valéry (Barona): 2 torri faro (sostituzione esistenti) più 18 nuovi punti luce ad altezza ridotta (dai 4 ai 6 metri);
  • Area verde Giambellino-Gelsomini-Odazio: 17 torri faro (sostituzione esistenti) più 37 nuovi punti luce ad h ridotta (dai 4 ai 6 metri);
  • Parco Teramo (Barona): 6 torri faro (sostituzione 5 esistenti più una nuova) più  68 nuovi punti luce ad h ridotta (dai 4 ai 6 metri).

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Illuminazione: nuova luce per illuminare i parchi di periferia

  1. Anonimo

    Ma una ripulitina anche a parco Sempione e ai giardini pubblici no ? Stanno degradando a vista d’occhio… e di sicurezza lì ce né bisogno come il pane….

  2. Renzo

    Spero che l’amministrazione Sala faccia un ragionamento complessivo sui lampioni a led installati negli scorsi anni. Un lavoro fatto con i piedi, con errori di calcolo clamorosi, che ha reso molte zone buie e pericolose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.