"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Rozzano – Prolungamento della linea 15: aggiornamento 04-2018

Siamo andati a verificare lo stato dei lavori del prolungamento del tram 15 a Rozzano.

Dopo un iter turbolento fatto di numerosi stop e incertezze, pare che i lavori stiano ora svolgendosi in modo regolare.

Sono stati collocati lungo il percorso i pali di sostegno dell’alimentazione aerea (che supponiamo verrà posata come ultima cosa, poco prima dell’inaugurazione), nel classico colore ‘verde ATM‘ che non ci piace particolarmente, a dirla tutta; ma almeno è stata montata sugli stessi l’illuminazione (a led) evitando inutili duplicazioni.

E’ stato fatto l’interro del ballast dei binari, che quindi poi saranno inerbiti, posizionati gli autobloccanti dove previsti e sono in fase piuttosto avanzata le opere per la realizzazione delle fermate.

Sembra che ormai non manchi tantissimo al traguardo del completamento dei lavori. Ancora un piccolo sforzo, su.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


2 thoughts on “Milano | Rozzano – Prolungamento della linea 15: aggiornamento 04-2018

  1. Alberto L. Beretta

    Molte grazie davvero per questo articoletto sullo stato dei lavori del prolungamento del capolinea del 15 a Rozzano Vecchio. M’interessa particolarmente, abitando in in quella frazione a poca distanza dal nuovo capolinea che spero, entri in funzione almeno entro quest’anno, dopo circa 10 anni di lavori.

  2. Andrea

    La lentezza con cui il prolungamento sta nascendo e’ esasperante…come esasperanti sono I tempi di percorrenza del 15 che,pur viaggiando in sede protetta,e’una lumaca. Le ragioni sono due e potrebbero essere risolte con poca spesa e tanta resa,come si suol dire…il tram fa troppe fermate,molte delle quali non strategiche e troppo vicine fra loro…inoltre non ha la precedenza ai semafori e perde un sacco di minuti preziosi agli incroci.Se non si migliora la velocita’ commerciale delle tranvie il servizio restera’ sempre poco attrattivo…I tram che collegano I sobborghi al centro non possono fermarsi ogni 200 metri…Svegliaaaaaaaaaaa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.