"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Romana – Procede la demolizione dell’ex deposito ATM tra via Salmini e via Verona

Testo e foto di Matteo Pacini

In un precedente articolo dell’11 settembre 2017, Roberto Arzuffi, con l’aiuto di Tullio Terna Vincenti, aveva ricostruito la storia del deposito ATM situato in zona Porta Romana, tra via Salmini e via Verona, dismesso ormai da anni e venduto dall’ATM nel 2014 a seguito di un’operazione di liquidazione di parte del patrimonio immobiliare aziendale in favore dell’acquisto di nuovi mezzi.

A poco più di un anno da allora, i lavori di demolizione dell’edificio sono effettivamente cominciati e procedono rapidamente.

Costruita nei primi anni Trenta del Novecento, la palazzina su due piani all’angolo fra le due vie Salmini e Verona, viene per anni utilizzata dall’ATM per il rimessaggio e la manutenzione dei veicoli. Pesantemente bombardato la notte tra il 12 e il 13 agosto 1943, il deposito ATM fu prontamente ricostruito per far sì che continuasse a svolgere la sua funzione, vantando una posizione strategica nel centro cittadino.

Nel corso degli anni, quello che fu il deposito Salmini degli autobus e per un breve periodo dei filobus, diviene deposito del Comune di Milano, utilizzato per le vetture requisite o rimosse dalla Polizia Municipale, fino alla definitiva cessazione delle attività, cui seguiranno anni di abbandono.

In questi mesi il Gruppo BlueStone, nuovo proprietario dell’area dal 2014, ha reso noto il progetto del nuovo complesso residenziale denominato Urban Garden, che sorgerà al posto della palazzina anni Trenta della quale non rimarrà traccia.

Nel portale del Gruppo BlueStone dedicato al progetto Urban Garden si legge che:

“Vicino alle mura spagnole e al bastione di Porta Romana, nel cuore della Milano storica, tra edifici liberty e costruzioni contemporanee, nascerà Urban Garden, una combinazione perfetta – come dice il suo nome – tra città e natura. Il nuovo edificio, che si ispira alla semplicità degli edifici storici lombardi, racchiude un grande spazio verde, un’autentica oasi di pace e di tranquillità, staccata ma, al tempo stesso, immersa nella città. È questo affascinante dialogo tra città e natura la vera peculiarità del progetto. Molto più di un nuovo edificio: Urban Garden è una proposta unica dove il paesaggio urbano incontra il mondo naturale e le forme architettoniche creano un gioco di vuoti e pieni per dare spazio all’aria e alla luce”.

Secondo quanto dichiarato da BlueStone, oltre 1.400 clienti hanno visitato l’infopoint durante il periodo di apertura al pubblico e sono stati venduti tutti i 56 appartamenti disponibili nel giro di sole 48 ore dall’apertura della commercializzazione.

 

 

 

Matteo Pacini – Umbro di origine, a Milano da qualche anno, si divide tra la curatela di mostre d’arte contemporanea e lo studio del territorio. Specializzato in fotografia e Archeologia Industriale, si occupa di catalogazione di siti in via di riqualificazione con lo scopo di salvaguardare la memoria delle loro forme e funzioni originali. Vive e lavora fra Foligno e Milano.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


3 thoughts on “Milano | Porta Romana – Procede la demolizione dell’ex deposito ATM tra via Salmini e via Verona

  1. Vincenzo Pandolfi

    Ovviamente l’Urban Garden di cui si parla sarà interno, e solo per i residenti. Per tutti gli altri, un altra colata di Urban Cement.

    1. Luca

      Il parco è asservito all’uso pubblico e quindi accessibile anche ai non residenti in quanto verde comunale a tutti gli effetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.