"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Tre Torri – Cantiere Largo Domodossola: luglio 2019

Un aggiornamento dal cantiere di Largo Domodossola con le foto di Valter Repossi. Il grande piazzale inizia a prender forma anche sul lato verso Corso Sempione e lungo viale Duilio.

Inizia anche a vedersi la nuova direzione di viale Duilio, che sarà deviato e non avrà più la curva di Porta Carlo Magno dell’ex-fiera, ma si collegherà con via Gattamelata per consentire l’allargamento del costruendo parco di CityLife.

Si è cominciato anche a lavorare per riqualificare il collegamento con via Gattamelata, come si vede dalla foto qui di seguito.

Il resto del cantiere in altre foto, compreso il settore Nord del futuro parco di CityLife.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Tre Torri – Cantiere Largo Domodossola: luglio 2019

  1. Anonimo

    Ciao
    Ma come verranno divise le carreggiate in Viale Boezio? Sembra che si restringono.
    Nel percorso del tram 19 di viale Boezio verrà ammodernato qualcosa?

  2. Gaia

    non si capisce come effettivamente sarà la viabilità di largo Domodossola. ora al semaforo di viale boezio/domodossola ci sono lunghe code di auto che sono distribuite su una sola fila (prima erano 2!). per attraversare quel semaforo i tempi sono triplicati!! andando poi verso porta Carlo magno non si può più girare a destra direzione corso Sempione. Obbligatorio andare in gattamelata.
    E io come torno a casa? Da via Domodossola non posso neppure girare a sinistra. Ora ho un percorso obbligato, e non essendo l’unica il traffico è allucinante. Senza contare la pericolosità dell’incrocio. Davvero invece di migliorare si peggiora sempre più. Vedi anche Via Giotto e via Tiziano quando incontrano Piazza Buonarroti. Tutto per dar spazio ai ciclisti che pare non vedono neanche le piste ciclabili e me li ritrovo spericolati con auricolari in carreggiata auto. mah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.