"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – Riqualificazione di piazza Sant’Agostino: gennaio 2020

Dall’agosto scorso sono partiti i cantieri per la riqualificazione di piazza Sant’Agostino. La consegna della piazza è prevista per la fine del 2020.

Abbiamo fatto il nostro solito giro attorno a piazza Sant’Agostino, in fase di riqualificazione da ormai 6 mesi.

Sono arrivate nuove piante e sono state predisposte tantissime nuove buche che corrisponderanno ad altrettanti nuovi alberi per questa piazza che sta per avere una seconda nuova vita.

Gli alberi di Piazza Sant’Agostino sono frutto di una sponsorizzazione tramite Zack Goodman e saranno curati per 3 anni dopo la loro posa dal Vivaio Nespoli, così come accaduto in questi anni in Piazza Scala.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Porta Genova – Riqualificazione di piazza Sant’Agostino: gennaio 2020

  1. Anonimo

    Bene. Alberi ma molti più alberi in centro a Milano. Il comune fa davvero troppo poco in tema di piantumazione del centro città che come dimostrato in questi giorni è la zona che più soffre l’inquinamento.

    Sinceramente dopo tante promesse e proclami, su questo fronte mi aspettavo di piu da questa giunta.

    Ci sono centinaia di piazze, vie e viali che potrebbero ospitare alberi. È ora di cambiare passo su questo tema.

    Sperem…

  2. Anonimo

    Ci sono passato oggi e sembra che stiano facendo un buon lavoro. Bene così.
    Fa impressione (positiva) vedere una ex spianata-parcheggio prendere vita con tanti nuovi alberi.
    Segnalo la pessima situazione però di tutti i marciapiedi di via Olona e della pista ciclabile dissestata, e il pericolosissimo incrocio con viale Papiniano, non si potrebbe mettere un autovelox per finanziare la riqualificazione di tutti i marciapiedi della zona?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.