"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brera – Via Fiori Chiari 9… apparentemente abbandonato

Nel cuore di Brera da anni un edificio moderno pareva abbandonato, sino a quando, nella primavera 2019 comparvero le impalcature per una riqualificazione. Peccato che, a distanza di un anno e mezzo, sotto le impalcature pare sia tutto completamente fermo.

Si tratta di uno dei due edifici (Via Fiori Chiari 9) progettati nel 90 da Mario Bellini Associati assieme allo studio Bozino Resmini e completato nel 1996.

L’intervento di Bellini si compone di due edifici indipendenti, inseriti nel contesto di un isolato storico del quartiere di Brera – rimasto parzialmente inedificato dopo i bombardamenti del 1943 (per decenni vi rimase un parcheggio per auto) – che Bellini cercò di ricucire, sia attraverso un attento disegno del piano terra e dei percorsi che lo legano al contesto, sia mediante il riferimento costante a figure tipologiche come la corte e il ballatoio tipiche dell’edilizia popolare della zona.

Il corpo di fabbrica su via Madonnina, per esempio, è attestato intorno a un cortile a pianta circolare la cui sagoma è ribadita tanto verso l’interno – con una serrata sequenza di ballatoi in ferro, che si sovrappongono a distribuire le abitazioni ai piani superiori – tanto verso la piccola piazza antistante il complesso, su cui si riflette mediante un improvviso vuoto della facciata, in corrispondenza del secondo e del terzo livello, e gli aggetti di un volume trasparente al piano terra e di un balcone in copertura.

Il blocco minore, posto all’angolo tra le vie Fiori Chiari e vicolo dei Fiori, ripropone l’elemento cilindrico, in questo caso trasformato in bovindo in vetro e acciaio verniciato che si attesta in un angolo a segnare l’inizio della prospettiva urbana disegnata dal complesso e sotto cui si colloca l’accesso principale a questo volume.

Entrambi i fabbricati usano il medesimo linguaggio materico, giocato sulla bicromia: al rivestimento in lastre di granito per lo zoccolo del piano terra, viene contrapposto un intonaco color panna ai piani superiori (fonte Lombardia Beni Culturali).

Molto contestato l’edificio quando venne edificato, col tempo si è integrato abbastanza, anche se, apparentemente è sempre apparso disabitato o perlomeno poco abitato. Molto frequentata la seduta ricavata nello zoccolo del palazzo sul lato della piazzetta di via Madonnina. Da molto tempo occupata anche dai vicini ristoranti.

Ci chiediamo se prima o poi i lavori di “restauro” riprenderanno o dovremo trovarci questo palazzo impacchettato ancora a lungo.


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Brera – Via Fiori Chiari 9… apparentemente abbandonato

  1. N

    un palazzo che non è stato capace di integrarsi con il contesto
    Auspicabile un recladding o abbattimento e costruzione ex novo.
    Personalmente in zona io sarei molto felice di vedere un architettura che strizza l’occhio a forme e linguaggi storicizzati – come gia è stato fatto ad esempio in via ponte Vetero 18 😉

  2. Francesa

    Almeno qui il palazzo è stato impacchettato con decenza. Dove vivo io da ormai 4 anni aspettiamo vengano finiti lavori di rifacimento facciata. Ci sono impalcature che sembrano un accampamento di zingari e quest ‘estate c’ è stato solo un via vai di ladri sulle transenne. Mi piacerebbe potervi allegare una foto…. La ditta che si è aggiudicata i lavori non è la stessa ma pare siano tutte uguali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.