"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Crescenzago – Parco Adriano Cantiere Casa Sabina: maggio 2021

Un aggiornamento di fine maggio dal cantiere di Casa Sabina, una palazzina a stecca di dieci piani posta ad angolo tra le vie Tognazzi e Gassman nel Quartiere Adriano a Crescenzago. 

Ora che l’edificio è praticamente completato o quasi, possiamo vedere le forme. Onestamente l’edificio non ci entusiasma: finestre troppo piccole (sicuramente per ragioni energetiche): troppo “muraglione”, sopratutto verso via Ugo Tognazzi; e anche qui la scelta diffusa del momento, ovvero le logge anziché i terrazzi.

Crescenzago, Quartiere Adriano, Parco Adriano, Casa Sabina, via Ugo Tognazzi, Via Vittorio Gassman

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


26 thoughts on “Milano | Crescenzago – Parco Adriano Cantiere Casa Sabina: maggio 2021

  1. Ale

    Caltagirone style. Brutto, pesante, opprimente… perchè???? E’ evidente l’inteo di minimirrazre i costi a scapito della vivibilità! Mi immagino dentro la tristezza e la bassa qualità degli interni.

  2. Anonimo

    Continuiamo a costruire casermoni dove stipare gente…almeno negli anni 50 c’era un aumento demografico…ma ora…

      1. Anonimo

        Beh ma anche tu non è che contribuisci molto al dialogo, a parte ammannirci il tuo illuminato sentore di pancia che ti sembra “una follia” che a Milano servano case… 😉

        1. Cosimo Piovasco di Rondò

          Se non riesci a cogliere la differenza tra un’esternazione dubbiosa come la mia e una apodittica come quella di Precottino, non posso proprio farci nulla.
          Cordialità!

  3. Luca

    Ciao a tutti.
    Tempo fa ho chiamato per sapere se restavano degli alloggi in questa costruzione.
    Mi piace particolarmente? No. Anzi, a vedere queste foto mi fa ribrezzo da Germania Est. Ma a Milano che scelte rimangono a una persona, se necessita di almeno un centinaio di mq?
    Comunque da tempo mi son messo l’anima in pace e cerco fuori Milano. Pazienza.

    La verità è che i costruttori e i rivenditori, a Milano, se ne approfittano.

    1. Wf

      Hai perfettamente ragione.

      Infatti le persone che affermano che se un immobile fa ol tutto esaurito vuol dire che piace hanno seri problemi cognitivi e non conoscono il mercato immobiliare.

      Oggi a Milano vendi qualunque cosa che sia NUOVA COSTRUZIONE.

      Basta che non siano immobili vecchi.

      Su questo c’è una fame di case micidiale…

      Poi fate voi il paradosso che i vecchi palazzi datati possono anche rimanere vuoti.. ma è coerente con questo mercato.

      Infatti molti per venderli li ristrutturano al 100%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.