"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Calvairate – Completato Viale Umbria 98, Casa Selene

Completato da più di un mese il cantiere di  viale Umbria 98 nel distretto di Calvairate.

L’enorme edificio rimasto per anni in abbandono dopo vari fallimenti societari che hanno colpito la città negli anni passati, ora è stato completamente recuperato e rigenerato.

Qui si trovava una casa di ringhiera di inizio secolo in stile eclettico, abbattuta nel 2010 con l’avvio del primo progetto, bloccato in seguito dal fallimento della società costruttrice.

I lavori per completare e “recuperare” lo stabile rimasto abbandonato a lungo, sono stati affidati allo studio Degli Esposti Architetti che ha creato Casa SeleneKamelya Palace.

Una grande apertura laterale alta ben tre piani permette di vedere il piccolo giardino condominiale retrostante e il resto del complesso, una stecca alta e stretta di nove livelli caratterizzata da una facciata ricca di balconi.

L’edificio su Viale Umbria, di 7 piani, si allinea in gronda con gli edifici adiacenti e, con un unico corpo di fabbrica dal sedile a T, si sviluppa per 10 piani fuori terra e tre piani interrati destinati ai servizi del condominio.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Degli Esposti Architetti, Casa Selene, viale Umbria, Calvairate

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


11 thoughts on “Milano | Calvairate – Completato Viale Umbria 98, Casa Selene

  1. Enrico

    Ma perché a Milano fanno sempre ste finestre strette????? Sono orrende. Piccole e quando dei in casa hai un maggiore senso di essere chiuso dentro.

  2. paomi

    non solo finestre strette e rara bruttezza, ma anche BASTA con questo stile (se così si può chiamare) già presente al Portello, in Certosa / Cenisio, City Life, in Affori, Cascina Merlata e in altre parti, oltre a sembrare un copia e incolla dello stesso design, sembra una costruzione fatta con i mattoncini lego (che se così fosse sarebbe più colorata e divertente)

  3. marilena

    D’accordissimo con le recensioni che vedo sopra. Inoltre i locali sono piccolissimi, gli appartamenti tutti all’interno. Orrendo con prezzi assurdi a dir poco.

  4. anonima

    mi piace che dicono “terrazzi”………….. ha ha sono balconi oltretutto all’interno. la facciata poi è orribile, senza un solo balcone, solo “cubi”.

  5. paomi

    Sembra un copia e incolla di interventi ad Affori, City Life, Portello, Certosa, Adriano, cascina Merlata ed altri interventi a Milano degli ultimi 15 anni.
    Molta pochezza di stile ed ancor meno di fantasia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.