"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Moscova 64: il bel progetto di Lombardini 22

Demolito nei mesi scorsi il brutto stabile di via della Moscova 64, in Porta Garibaldi (qui già Tenaglia), ecco spuntare i primi rendering o suggestioni del palazzo residenziale che qui prenderà forma tra il 2022 e il 2024.

Si tratta, a giudicare dalle prime immagini trovate in rete, di un’elegante palazzina di 8 piani dall’aspetto moderno e reso leggero dalle ampie balconate e finestre.

Il progetto è di Lombardini 22.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi, FCMA

Tag: Via della Moscova, Porta Garibaldi, Porta Tenaglia, Lombardini22, Residenziale

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi – Moscova 64: il bel progetto di Lombardini 22

  1. Thomas

    Il vecchio edificio magari non brillava per originalità ma era semplice e pulito, con un restauro intelligente sarebbe potuto uscirne qualcosa di buono. Il nuovo a giudicare dalle immagini è già imbarazzante dai rendering, figuriamoci nella realtà…

  2. Morandotti Nadia

    Buongiorno, sono una “vecchia orfanella”di 69 anni….ho letto della demolizione dell edificio di via Moscova 64 , quello che era un tempo un orfanotrofio. L orfanotrofio San Francesco dove dal 1959 al 1964 ho trascorso da orfana gli anni dell infanzia. L orfanotrofio ospitava orfanelle da tutta Italia , anche da Roma…Ultimamente ho incontrato in modo del tutto fortuito una vecchia “ragazza” , che all epoca dormiva nella stessa camerata e nella stessa fila di letti nella quale c ero anche io….La notizia della demolizione mi ha un po addolorato.
    .io ho partecipato attivamente al funzionamento della chiesa costruita nell ala più recente dell istituto ,avendomi scelta suor Pia Noemi ,per aiutarla a ripulire a fondo la nuova chiesa da polveri e cementi usati nella costruzione e rendere la cappella presentabile . Ricordo ancora la prima notte di Natale passata a partecipare alle 3 messe consecutive, si usava così….qualche bambina sveniva….Ora non c è più bisogno di orfanotrofio…Vorrei ringraziare tutte le suore che hanno dedicato la loro vita a noi…che pure ci lamentavano di loro….qualche schiaffoni volava …ma ci hanno cresciuto, sfamato, istruito …scusate se è poco ….sento un dolore alla notizia di demolizione…spero che il nuovo edificio sia così bello e ben abitato e ben usato che ne valga la pena…e non sarebbe male che i futuri residenti ne conoscessero la storia . Grazie per l ascolto Morandotti Nadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.