"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: settembre 2021

Come abbiamo visto, dopo uno stop durato, per fortuna, pochi giorni, per un ricorso al Tar, ecco la situazione in questi giorni da piazza Castello e più precisamente in via Beltrami ( la via che unisce largo Cairoli con piazza Castello) del cantiere per la riqualificazione dell’area prospiciente il Castello Sforzesco. Come si vede, sono arrivate le prime pietre per essere posate.

L’intervento per la riqualificazione di piazza Castello, uno dei luoghi-simbolo della città, prevede la sistemazione delle aree di via Lanza e via Beltrami, con la pavimentazione in granito bianco di Montorfano; poi i tre nuovi filari di alberi da piantare ai lati della piazza e la riqualificazione dei viali che la collegano a Foro Bonaparte, con l’asfalto che lascerà posto al calcestre. Progetto vinto nel febbraio 2017dagli architetti Genuizzi, Strambio, Banal e Ragazzo. Tempo previsto: circa 500 giorni.

Ancora rimaniamo perplessi sul fatto che i lati della via Beltrami rimarrà in asfalto, com’era stata sistemata nell’ormai lontano 2015 per Expo.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Castello, Riqualificazione, Largo Cairoli, Via Beltrami, Arredo urbano, Foro Bonaparte, Piazza Castello, Castello Sforzesco

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


9 thoughts on “Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: settembre 2021

    1. Anonimo

      Ma se uno facesse delle canaline ricoperte da pietra e ispezionabili? Un po’ come per i pavimenti flottanti, sarebbe anche più comodo fare i lavori senza dover rompere ogni volta.

    2. Anonimo

      Ma proprio in Piazza Castello bisogna fare gli interventi ai “sottoservizi” con il rattoppino sul bitume perchè è “più facile”?!

    3. LTA

      Ma chi l’ha detto che è più “facile” fare interventi dove c’è l’asfalto?? È vero il contrario.

      L’asfalto devi bucarlo col martello pneumatico, tagliarlo col flessibile, buttare via l’asfalto vecchio, scaldare e posare dell’asfalto nuovo…. (In genere, a Milano, a ca22o di cane).

      Coi masselli basta rimuovere i masselli nella zona dell’intervento, fare il lavoro, posarli di nuovo (gli stessi) e consolidarli con un po’ di sabbia. Fine.

  1. Anonimo

    Di tutto il progetto mi lascia perplesso l’assenza totale (da quanto ho visto) di panchine, che adesso invece ci sono. E’ un peccato

  2. Anonimo

    Credo che sia anche un tema di professionalità… per togliere e rimettere i masselli ci vuole uno che sia capace, un po’ di asfalto lo può stendere qualsiasi operaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.