"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castello – Cantiere di via Porlezza e vicolo San Giovanni sul Muro: settembre 2021

Aggiornamento fotografico dal cantiere per la riqualificazione dello slargo formato dall’incrocio di via Porlezza e via Giulini assieme al Vicolo San Giovanni sul Muro, dove sino a qualche mese fa si trovava una specie di mini-teatro realizzato negli anni Settanta in cemento, pensato come luogo di ritrovo per gli impiegati di zona ma effettivamente mai utilizzato per alcun evento e che ormai versava in uno stato di abbandono e degradato.

Ormai in fase finale anche la riqualificazione dell’immobile tra via San Giovanni sul Muro 9 e via Porlezza 12, su progetto dello studio di Architettura One Works. Cantiere ormai a buon punto esternamente, come si può vedere dalle immagini di seguito.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Riqualificazione, via Porlezza, via Giulini, via San Giovanni sul Muro, Chiesa Ortodossa Santi Sergio, Serafino e Vincenzo

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


6 thoughts on “Milano | Castello – Cantiere di via Porlezza e vicolo San Giovanni sul Muro: settembre 2021

  1. N

    incredibile come a Milano il minimo sindacale per uno spazio urbano appaia come qualcosa di sensazionale….(e c’è bisogno della sponsorizzazione di privati)

  2. Vast

    Mah, in realtà forse non è una sponsorizzazione. Mi dicono che il comune in cambio della sistemazione di quella piazzetta abbia rinunciato al “sottoportego” che doveva unire via Santa Maria alla porta con la nuova piazzetta Gorani (quello sì che sarebbe stato interessante!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.