"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: dicembre 2021

Aggiornamento dal cantiere per la riqualificazione di Piazza Castello e via Beltrami. Ecco la situazione in questi giorni dei primi di dicembre 2021, da piazza Castello e più precisamente in via Beltrami (la via che unisce largo Cairoli con piazza Castello).

Prosegue la posa delle pietre che delimitano gli scoli per le acque piovane e la posa delle lastre di pavimentazione in beola.

L’intervento per la riqualificazione di piazza Castello, uno dei luoghi-simbolo della città, prevede la sistemazione delle aree di via Lanza e via Beltrami, con la pavimentazione in granito bianco di Montorfano; poi i tre nuovi filari di alberi da piantare ai lati della piazza e la riqualificazione dei viali che la collegano a Foro Bonaparte, con l’asfalto che lascerà posto al calcestre. Progetto vinto nel febbraio 2017 dagli architetti Genuizzi, Strambio, Banal e Ragazzo. Tempo previsto: circa 500 giorni.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Castello, Riqualificazione, Largo Cairoli, Via Beltrami, Arredo urbano, Foro Bonaparte, Piazza Castello, Castello Sforzesco

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: dicembre 2021

  1. alex

    Certo che spendere ancora milioni di euro quando la piazza era stata rifatta con Expo.. magari potevano essere spesi per sistemare le piccole piazze delle semiperiferie che cadono letteralmente a pezzi (es. zona Zara)

  2. Anonimo

    È bello, ma… Piuttosto povero. Nel senso vuoto. Ad esempio io credo che in qualche magazzino il Comune abbia 4 o 5 lampioni di quelli storici lavorati. Tipo piazza Duomo. Perchè non metterceli?
    E poi le panchine: metterne magari all’ombra degli alberi?
    Ovviamente sto parlando di via Beltrami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.