"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Chiesa Rossa – Demolizione e ricostruzione per via Carcano 32

Nel distretto Chiesa Rossa, in zona via Pezzotti e Brioschi, si trovava un edificio per uffici industriale. Nelle scorse settimane è stato demolito e si è cominciato a scavare per la costruzione di un nuovo palazzo residenziale. Si tratta di 47 appartamenti posizionati in tre corpi di fabbrica, distribuiti su sei piani, dal piano rialzato al quinto, ognuno dotato di ampi spazi esterni: logge e terrazzi, o giardini interni alla corte per gli appartamenti al piano rialzato. Il progetto è dell’arch. Davide Prando.

Qui di seguito l’edificio demolito, probabilmente realizzato un centinaio d’anni fa.

Il cantiere in questi giorni dopo le demolizioni.

Referenze immagini: Duepieidsbagliati, Google, Studio Davide Prando

Chiesa Rossa, VIale Tibaldi, Via Carcano, via Brioschi, Riqualificazione, demolizione

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | Chiesa Rossa – Demolizione e ricostruzione per via Carcano 32

  1. Anonimo

    Molto brutto. Era decisamente meglio l’edificio originale.
    Ma poi questa moda di incorporare sopralzi in edifici nuovi?
    Non ci bastavano i Park per questi colpi di genio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.