"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centrale – Demolizione del Michelangelo: montaggio della possente gru

Come abbiamo visto, il “vecchio” Hotel Michelangelo in Centrale si appresta ad essere cancellato con una demolizione decisamente spettacolare. Infatti in questi giorni si è provveduto al montaggio della grande gru che servirà alla demolizione del grattacielo alto 17 piani (circa 60 metri) di Piazza Luigi di Savoia 6, Via Domenico Scarlatti 33 e via Lepetit.

Al suo posto sarà costruito un nuovo complesso per uffici progettato da Park Associati, il MI.C (abbreviazione di Milano Centrale che in qualche modo rende omaggio al Michelangelo).

I lavori sono stati affidati alla società “DESPE SPA”, incaricata della demolizione che si metterà all’opera nei prossimi giorni.

Qui di seguito il complesso montaggio della gru a torre più potente e grande di Milano alta circa 95 metri.

Si tratta di un modello GRU LIEBHERR 550 EC-H alta 95 metri con sezione torre larga 2,48×2,48 su basamento in cemento armato, portata massima di carico è di 40 tonnellate, il braccio corto è di 65 metri, resterà 9 mesi. La gru è stata montata da un’autogru della ditta Calabrese di 500 ton.

Referenze immagini: Park Associati; Roberto Arsuffi; Duepiedisbagliati

Hotel Michelangelo, Piazza Luigi di Savoia, via Domenico Scarlatti, Centrale, Grattacielo, Riqualificazione, Demolizione, Park Associati




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


8 thoughts on “Milano | Centrale – Demolizione del Michelangelo: montaggio della possente gru

  1. _

    Ma come si fa a pensare che quella sciacquetta in vetro e acciaio come li facevano in Cina 15 anni fa, sia meglio del glorioso edificio che abbattono?!

    1. Anonimo

      Ma come si fa a pensare che questa sciacquetta in nulla e ancora nulla come li fanno in Italia al giorno d’oggi, sia meglio dei gloriosi commenti che si facevano 15 anni fa?

    2. GArBa

      Glorioso perchè? ci dormì Napoleone? Ospitò la firma del trattato di Versailles? Appare come fulgido esempio sui libri di architettura? Suvvia, non è nulla di più di un vecchio albergo. Il nuovo edificio potrà non essere considerato memorabile, ma le città vivono di cambiamento.

  2. Est71

    Glorioso presumo per una questione puramente architettonica.
    Non avrei usato un aggettivo cosi altisonante per l’hotel Michelangelo, ma aveva la sua identità stilistica e dispiace che lo demoliscano.
    Ancora 10 anni e sarebbe stato preservato

  3. Salaosalamio

    Costruzione di un palazzo senza arte né parte … si poteva fare di più si è deciso di fare poco così da non scontentare il costruttore… il modus operandi di sala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.