"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Aggiornamento torre Unipol: 5 settembre 2022

Rieccoci con un nuovo aggiornamento dal cantiere per la costruzione della Torre Unipol, il grattacielo di circa 120 metri, progettato dallo studio di Mario Cucinella Architects in costruzione a Porta Nuova, in via Melchiorre Gioia. 

Dopo aver visto nell’ultimo articolo l’arrivo delle prime piante collocate all’interno della grande serra posta all’ultimo piano della torre, ecco nuove immagini che mostrano i progressi dal cantiere per la torre Unipol.

Qui di seguito alcuni dettagli immortalati da Valter Repossi al cantiere. Sono visibili i rivestimenti, le piante all’ultimo piano, il cavedio, le passerelle di coronamento, i pannelli solari, anche il lembo della guarnizione di una finestra che è lì ormai da più di un anno a penzoloni e che, si spera, verrà presto sistemato.

Uno sguardo da “vicino” alle due porzioni di lettere collocate in sommità, probabilmente un test per controllarne meglio dimensioni ed effetto.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi, Valter Repossi

Torre Unipol, Mario Cucinella Architects, Porta Nuova, via Melchiorre Gioia




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


15 thoughts on “Milano | Porta Nuova – Aggiornamento torre Unipol: 5 settembre 2022

    1. Edy

      Ciao, ci lavoro in quel cantiere nella possa degli infissi interni ed sterni(cellule triangolari), sicuramente la scelta delle grate è perché il piano 11° è il 21° sono piani degli impianti e vedere tutte le macchinari da fuori non sarebbe uno spettacolo. Al mio avviso la decisione è molto logica anche se da fuori sembra esteticamente fuori posto. Poi sicuramente le grate verranno sfruttate come fondo per la insegna.

        1. Anonimo

          Sicuramente. Spero che quelle brutte grate siano figlie di altri compromessi o errori di progettazione, perchè se fosse solo per nascondere gli impianti sarebbe assurdo in un edificio del genere.

          1. Anonimo

            Scusate, non sono un architetto, ma se le grate fossero costruite in vetro, voi credete veramente che dall’esterno sarebbero visibili gli impianti?
            Personalmente, lo dubito proprio.
            Peraltro, se fosse davvero così, basterebbe utilizzare vetri semi-specchiati

  1. Wf

    Il rendering si fa per gli allocchi con materiali di pregio.

    Poi quando si costruisce si usano materiali economici che costano il meno possibile per fare un merdone.

  2. DC

    Facilmente si è cambiata idea sul legno per i risultati deludenti che si hanno avuto sugli alti progetti tipo le case in tre torri o l’auditorium IBM lì davanti, che esposto alle intemperie è diventato abbastanza brutto da vedersi. e sono dei dettagli lì, su un grattacelo che ne è ricoperto rischierebbe di diventare o un obrobrio o un costo enorme da mantenere.
    Facilmente lo avrebbero iniziato nei tempi da progetto ma gia tutto bruttino da vedersi. Anche se concordo avrebbero potuto trovare un rimedio migliore di questo ma credo che se si fosse discostato troppo dal progetto avrebbero dovuto richiedere tutti i permessi

  3. Edy

    Ciao, ci lavoro in quel cantiere nella possa degli infissi interni ed sterni(cellule triangolari), sicuramente la scelta delle grate è perché il piano 11° è il 21° sono piani degli impianti e vedere tutte le macchinari da fuori non sarebbe uno spettacolo. Al mio avviso la decisione è molto logica anche se da fuori sembra esteticamente fuori posto. Poi sicuramente le grate verranno sfruttate come fondo per la insegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.