"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Tre Torri – Riqualificazione del Velodromo Vigorelli: settembre 2022

Il velodromo Maspes-Vigorelli, maggiormente conosciuto semplicemente come il “Vigorelli”, è un impianto sportivo storico della città di Milano costruito nel 1935. In origine venne dedicato al ciclismo su pista, mentre oggi è utilizzato principalmente per il football americano. Vi giocano le partite casalinghe i Seamen Milano ed i Rhinos Milano, entrambe in Prima Divisione.

L’impianto sportivo si trova all’ombra delle Tre Torri di CityLife. La società immobiliare Citylife a sua volta si è impegnata, grazie agli oneri di urbanizzazione, alla riqualificazione dell’edificio iconico protetto dalle belle arti.

Da poche settimane è stata conclusa anche la seconda fase del recupero e riqualificazione del vecchio impianto i cui lavori erano cominciati sul finire del 2020.

Durante la prima fase dei lavori, già consegnati da qualche anno, è stata ricostruita la pista per il ciclismo assieme al campo di gioco (utilizzato per il football americano e dal rugby). Inoltre era stato rinnovato l’impianto di illuminazione e rimessa a posto la copertura delle tribune.

Il velodromo Vigorelli fu costruito nel 1935 in seguito alla demolizione dell’antiquato velodromo del Sempione, con una pista in legno lunga 397,7 metri, larga 7,50 m. La pendenza massima in curva è di 42 gradi. Il legno originario era pino di Svezia, sostituito dall’abete rosso della val di Fiemme dopo i danneggiamenti della guerra.

A seguito di un bando di concorso bandito nel 2012, venne presentato un progetto di riqualificazione che comportava inizialmente la demolizione della pista in legno, cosa alla quale si oppose la Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Lombardia, dichiarando la struttura d’interesse storico-artistico, storico-relazionale e storico-identitario, ed apponendovi quindi un vincolo conservativo (già efficace comunque “ope legis” in quanto edificio pubblico risalente ad almeno 70 anni fa).

Il progetto di riqualificazione dell’impianto entra quindi a far parte dei lavori a scomputo degli oneri di urbanizzazione – pari a 6,3 milioni di euro – per la realizzazione del quartiere di Citylife, caratterizzato dalle tre torri per uffici, con approvazione della giunta milanese nel dicembre 2014.

Nel 2016 si sono conclusi i lavori di riqualificazione della pista in legno del velodromo e quelli per il campo centrale.

La seconda fase ha visto il restauro delle facciate e della struttura esterna dell’edificio ellittico.

Comprese le entrate con le loro caratteristiche cancellate.

L’area antistante il velodromo sul lato che si affaccia su viale Duilio sarà l’ultima a venire riqualificata. In teoria dovrebbero realizzare un piazzale alberato con giardino, ma per ora sono in fase, dopo aver ospitato il cantiere per la M5 negli anni passati, la realizzazione dei campi di padel spostati dall’area in cantiere per la costruzione del  CityWave (ex Portico, chiamato anche”lo Sdraiato”), l’edificio ad uso misto -ricettivo e per uffici- progettato dallo studio BIG – Bjarke Ingels Groupe in costruzione nel settore posto tra piazza Tre Torri e Largo Domodossola.

I campi saranno disposti a ridosso di Via Savonarola e Viale Duilio e dotati di una copertura pressostatica per consentirne l’utilizzo anche nel periodo invernale.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi, CityLife, Andrea Cherchi

CityLife, Fiera, Tre Torri, Sport, Velodromo Vigorelli

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


9 thoughts on “Milano | Tre Torri – Riqualificazione del Velodromo Vigorelli: settembre 2022

  1. Anonimo

    “Durante la prima fase dei lavori, già consegnati da qualche anno, è stata ricostruita la pista per il ciclismo assieme al campo di gioco (utilizzato per il football americano e dal rugby). ”

    In realtà il campo è troppo piccolo per partite ufficiali di Rugby, puoi solo farci gli allenamenti.

  2. francesco

    Buongiorno, non credete che dopo il bel recupero dell’edificio , con le cancellate storiche, i campi da padel siano un pugno nell’occhio.???

    1. Diego

      Falso. Solo Mondiali ed Olimpiadi sono escluse (ma è prevista deroga per impianti storici), tutte le altre (dagli Europei alle 6 Giorni) sono possibili.

  3. Am

    Peccato per i campi da padel, avevo letto che il comune aveva intenzione di fare del vigorelli un polo per gli sport della bici, costruendo una pump track.
    Peccato veramente, in tante città ormai si costruiscono queste strutture di aggregazione giovanile, per chi non sa di cosa si parla, si può dare un occhio a velosolutions.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.