Milano | Roserio – Siglata la convenzione per la nuova stazione ferroviaria Milano MIND

Milano Roserio- Cascina Merlata. Rispondere alle nuove esigenze di mobilità generate dalle trasformazioni urbanistiche è l’obiettivo principale della fermata ferroviaria Milano MIND, situata lungo la linea Milano – Varese, tra Rho Fiera e Milano Certosa. Questo nuovo modello di mobilità metropolitana è previsto per facilitare gli spostamenti di 45.000 persone al giorno verso il nuovo Quartiere MIND – Milano Innovation District e Cascina Merlata.

Per raggiungere questo obiettivo, è stata firmata una convenzione tra Rete Ferroviaria Italiana (parte del Polo Infrastrutture del Gruppo FS), il Comune di Milano, la Regione Lombardia e Arexpo SpA.

La nuova fermata ferroviaria sorgerà in una zona strategica in continua crescita, che attualmente conta 10.000 presenze giornaliere e ospita attrazioni significative come il nuovo ospedale Galeazzi (circa 600 posti letto), il nuovo Campus scientifico dell’Università Statale di Milano (che accoglierà oltre 23.000 persone tra studenti, docenti e ricercatori dal 2027) e il centro di ricerca Human Technopole. A sud della stazione si troverà il Merlata Bloom, uno spazio commerciale. La stazione sarà quindi un nodo cruciale per il trasporto pubblico, con un traffico annuo previsto di 12,6 milioni di utenti.

“La realizzazione di questa fermata è per noi molto importante – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di RFI, Gianpiero Strisciuglio – Milano MIND sarà un esempio di stazione con funzioni e servizi progettati per un contesto urbano in piena trasformazione.”

Il progetto curato dallo studio CREW Cremonesi Workshop società di progettazione del Polo Urbano del Gruppo FS include una banchina coperta collegata alla passerella MIC tramite scale fisse, scale mobili e ascensori, per garantire funzionalità e accessibilità ottimali. Sarà inoltre costruito un edificio di stazione con atrio, sala d’attesa e servizi per i viaggiatori.

All’esterno, una velostazione promuoverà l’uso della bicicletta come alternativa sostenibile all’auto privata. Una rampa permetterà di attraversare in sicurezza i binari, collegando la piazza alla passerella MIC e al percorso ciclabile comunale lato Cascina Merlata.

Sono previste ulteriori opere funzionali, come aree dedicate ai taxi e parcheggi.

Il costo totale dei lavori per la fermata ferroviaria è di 33,5 milioni di euro, di cui 10 milioni a carico del Comune di Milano e 23,5 milioni finanziati tramite il Contratto di Programma Investimenti tra MIT e RFI per i City Hub e le linee metropolitane.

La nuova fermata si inserisce nel sistema ferroviario di Milano ed è parte dell’impegno di RFI per il potenziamento delle stazioni milanesi, tra cui Greco Pirelli, Romolo, San Cristoforo, Porta Romana, Villapizzone e la nuova fermata Tibaldi-Bocconi recentemente attivata, accompagnata da un piano di riqualificazione e completamento dell’accessibilità di tutte le altre stazioni.

Milano – Roserio – Cascina Merlata > Stazione FS Milano MIND-Merlata (nella mappa Urbanfile codice: ROS3) (servizi ferroviari e mobilità) (nuova costruzione)

Progetto architettonico: CREW Cremonesi Workshop

  • Referenze immagini: Roberto Arsuffi, CREW Cremonesi Workshop
  • Cascina Merlata, Mind, Roserio, CREW Cremonesi Workshop, Expo 2015, Progetto
Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

9 commenti su “Milano | Roserio – Siglata la convenzione per la nuova stazione ferroviaria Milano MIND”

  1. Speriamo che oltre ad opere per l’utenza ferroviaria resti spazio per estendere la metropolitana milanese che ha un impatto di servizio superiore.

    Rispondi
  2. Il che implica che il passaggio da Merlata a Mind, se va bene!, non sarà aperto prima di tale anno????? Allucinante. Che imbarazzo

    E poi che si investano soldi nel sistemare la stazione di Certosa che è lo squallore fatto a stazione

    Rispondi
  3. La stazione FS di Rho-Fiera che fine farà ? Con due stazioni nel raggio di 1 km non c’è rischio di “cannibalizzazione” di una a discapito dell’altra ?

    Rispondi

Lascia un commento