Milano | Fiera Tre Torri – CityWave: La direzione lavori di Pro Iter


Come abbiamo visto in diversi articoli pubblicati nell’ultimo periodo, procede a pieno ritmo l’enorme cantiere di Citywave. Il nuovo edificio firmato dallo studio BIG – Bjarke Ingles Group che costituirà un nuovo punto di accesso al quartiere di Citylife andando a completare lo skyline insieme alle Tre Torri.

In questo articolo volevamo sottolineare quanto un cantiere così complesso, sia magnificamente gestito e organizzato. Al momento in cantiere sono circa 200 gli operai impegnati nella costruzione, ma si calcola che durante le operazioni di finitura si arriverà a superare le 600 unità. I mezzi utilizzati sono tra i più moderni e per stare al passo con la velocità di costruzione di recente si è resa necessaria la posa di un’ulteriore gru (una Potain MDT319 alta circa 75 metri).

L’incarico di Direzione Lavori e di Responsabile dei Lavori di questo ambizioso intervento è stato affidato a Pro Iter P&CM. La gestione e la supervisione lavori per un progetto così complesso richiede competenze avanzate e l’uso di tecnologie innovative. Per questo, Pro Iter utilizza il Building Information Modeling (BIM), una metodologia che aiuta a gestire e controllare ogni fase del cantiere, dalla pianificazione alla costruzione vera e propria.

Per organizzare meglio il lavoro, vengono adottate diverse piattaforme digitali:

  • GEOWEB: per la gestione delle approvazioni dei materiali e della documentazione progettuale.
  • DALUX: per la gestione della documentazione e degli elaborati di cantiere, dei sopralluoghi e delle comunicazioni integrate con strumenti multimediali che facilitano la comunicazione tra tutti i coinvolti.

Questi strumenti permettono di mantenere un registro chiaro e aggiornato di tutte le comunicazioni, approvazioni e autorizzazioni, garantendo la tracciabilità e la conservazione delle informazioni nel tempo.

Oltre a questo, Pro Iter si occupa dell’approvazione di tutti i disegni e materiali necessari per la costruzione prodotti dalle imprese. Un team di esperti, coordinato da un Direttore dei Lavori e da un esperto in tecnologia costruttiva, revisiona giornalmente le schede materiali e i disegni costruttivi, assicurando che tutto rispetti gli standard di qualità e affidabilità richiesti.

Milano – Fiera Tre Torri > viale Duilio, viale Boezio > CITYWAVE (nella mappa Urbanfile codice: FIE1) (uffici) (nuova costruzione)(due edifici [21 e 11] uniti da una canopy iconica)

  • committente: CityLife
  • progetto architettonico: BIG – Bjarke Ingels Group

  • Referenze immagini: Roberto Arsuffi; Valter Repossi; Claudio Nelli
  • CityLife, Fiera, Tre Torri, viale Duilio, viale Boezio, viale Cassiodoro, viale Berengario, Palazzo delle Scintille, Velodromo Vigorelli, piazza VI Febbraio, BIG-Bjarke
Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

7 commenti su “Milano | Fiera Tre Torri – CityWave: La direzione lavori di Pro Iter”

  1. Per carità, un bel progetto, ma tanti metri cubi e due edifici davvero belli grossi e – a mio modesto parere – sproporzionati rispetto all’intorno.

    Si vede l’immagine dall’alto e come sempre ci si chiede dove sia il fantomatico parco di cui si millantava quando il concorso dell’ex area fiera è iniziato. Così com’è è completamente mangiato dal cemento e quel poco è relegato nella zona meno nobile dell’area. Insomma, tutti a incensare Albertini ma su Citylife si poteva e si doveva pretendere di più (sempre imho).

    Rispondi
    • Il parco c’è e apriranno altre piccole aree.
      Abito proprio a Citylife e per me è perfetto. Tra l’altro non si considera che gli arbusti sono ancora giovanil e ci vorranno anni perché questi siano Alberti per creare quell’effetto di folta vegetazione.
      Sottolineo che la zona aperta l’anno scorso è sempre vuota.

      Rispondi
  2. Siamo alle solite mia nipote abita proprio lì chissà quando qualcuno si deciderà a riqualificare le strade ecc del quartiere Baggio ⁉️🤔 visto e considerato che state spendendo anche soldi dei cittadini milanesi senza aver chiesto almeno il parere ‼️‼️‼️‼️

    Rispondi
  3. Credo che un blog come Urbanfile non debba prestarsi alla promozione dei servizi di questa o quella società di ingegneria ma limitarsi, come fa da sempre ed egregiamente, alla pubblicazione dei progetti.

    Rispondi

Lascia un commento