"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Paline elettroniche dell’Amt: tra difetti di comunicazione e migliorie possibili

A Catania succede che un importante mezzo avanzato di informazione precisa e puntuale, quale quello delle paline elettroniche dell’Azienda Metropolitana Trasporti, si trasformi inopinatamente in causa di confusione e stress per l’utenza a cui si rivolge.
Nei giorni scorsi successivi alla Festa di Sant’Agata, la quasi totalità della via Etnea è stata chiusa al traffico per poter rimuovere la cera (conseguenza di un’ordinanza sindacale non rispettata). Situazione nota a molti ma non a tutti: parecchia gente, infatti, ha atteso invano il passaggio dei bus dell’Amt alle fermate, soprattutto nel tratto più alto di via Etnea, poiché le paline elettroniche hanno continuato a segnalare il passaggio di mezzi che in realtà non sarebbero mai passati, visto che i loro percorsi erano stati deviati.
Le stesse paline elettroniche, inoltre, non sono state impiegate per poter informare capillarmente ed efficacemente l’utenza della chiusura di alcune strade e della conseguente deviazione di molte linee: è questo l’aspetto più grave di una mancata comunicazione che pure, in passato, c’era già stata, in casi simili, attraverso lo stesso mezzo di diffusione. Una grave dimenticanza, dovuta forse a superficialità, che ha generato non poca confusione, contribuendo ad alimentare il sempre più diffuso senso di sfiducia nei confronti della mobilità pubblica in città.

Fermata Amt di via Etnea (via Monte Sant’Agata) lo scorso 6 febbraio, all’indomani della Festa di Sant’Agata

Si segnala, inoltre, che sono già almeno tre i display di paline elettroniche già attive che presentano evidenti difetti di visualizzazione: trattasi di quelli posti alla fermata est di via Etnea (Ospizio dei Ciechi); fermata ovest di via Etnea (metro Borgo) e fermata ovest della stessa via (tra via Monte Sant’Agata e piazza Stesicoro). Notizia ne è stata già data all’Amt l’anno scorso, tramite posta elettronica e testimonianza fotografica, ma ad oggi i display citati permangono nel loro stato.

Palina difettosa dell’Amt in via Etnea (ovest), all’altezza dell’accesso metro Borgo


Una palina elettronica prima perfettamente funzionante, invece, è adesso spenta già da diversi giorni: trattasi di quella posta in Corso Italia, lato sud (direzione piazza Europa), all’altezza del locale commissariato di polizia.

La palina elettronica di via Etnea, lato est (direzione nord), posta all’altezza dell’accesso alla stazione della metropolitana Borgo, invece, ha il display orientato verso nord, quando invece la maggior parte degli utenti attende dal lato opposto, sfruttando le sedute presenti all’inizio delle rampe di scale della stazione. Anche in questa occasione la segnalazione è stata inoltrata all’Amt, che in questo caso ha risposto puntualmente, precisando però che in molti casi si valuta l’aspetto economico derivante dalla vendita dello spazio pubblicitario sul retro del display: quest’ultimo è più appetibile se orientato in modo da essere visibile dai veicoli privati in transito. In questo caso, però, sarebbe da privilegiare l’utenza diretta dell’Amt, e potrebbe essere girata contestualmente, ai fini pubblicitari, proprio la palina di fronte (lato ovest), dove nessuna seduta per gli utenti è presente.

Palina elettronica dell’Amt che dà “le spalle” agli utenti,
presso l’accesso alla stazione Borgo della metropolitana

L’Amt sta continuando a installare nuove paline elettroniche in molte strade della città, e questa è certamente una buona notizia, nonostante i tempi di attivazione siano piuttosto lunghi (molte sono le paline elettroniche già installate ma ancora spente). Speriamo che questo servizio, utile ed efficace se ben gestito, possa quest’anno davvero decollare definitivamente.
Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.