"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Lodovica – Lavori pubblici in Via Col Moschin, forse il Raggio Verde della Vettabbia

Via Col Moschin, a Porta Lodovica, dove un tempo scorreva la Vettabbia: una volta coperto il canale, lo spazio è stato asfaltato e reso un parcheggio per auto. Pare siano in corso dei lavori. Onestamente non sono riuscito a scoprire nulla a tal proposito, ma ho trovato dei riferimenti al Raggio Verde della Vettabbia: un percorso ciclo-pedonale che partendo dal parco delle Basiliche ripercorre a tratti il percorso della roggia Vettabbia. Da Wikipedia:

“Dalla Regione viene la proposta di un “percorso verde” che partendo dal Parco delle Basiliche a Milano possa raggiungere Melegnano attraversando l’intera valle e coinvolgendo anche le vicine aree del Ticinello e del Lambro meridionale.”

Dal Sito del Comune:

L’itinerario Porta Lodovica-Noverasco connette la rete del Centro con la rete provinciale. Si sviluppa lungo la direttrice Col Moschin-Castelbarco-Bazzi, raccordandosi con il Raggio Verde verso Chiaravalle in corrispondenza dell’area PRU Pompeo Leoni (ex OM). Prosegue quindi lungo la direttrice Verro, prevedendo la continuità nell’ambito compreso tra le vie Ferrari e Ripamonti attraverso diverse aree oggetto di PII e trasformazioni urbane nonché attraverso la regolamentazione di alcune infrastrutture ciclabili esistenti ma in disuso. Si connette quindi alla rete dei sistemi verdi di cintura in prossimità del nodo Ripamonti/Selvanesco che consente la percorrenza lungo via Ripamonti fino al nodo con via Macconago per poi deviare verso est in corrispondenza del Parco Agricolo Sud. Staremo a vedere, intanto queste sono le immagini del cantiere appena aperto.

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.