"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cultura: Ma il cavallo di Leonardo non ce l’abbiamo già a Milano?

Notizia fresca di oggi dal Corriere della Sera:

Tramontata l’ipotesi dei Bronzi di Riace, sarà uno dei Cavalli di Leonardo ad arricchire il côté artistico di Expo 2015. La scultura, una copia in scala ridotta (2,5 metri d’altezza) di quella collocata davanti all’ippodromo di San Siro, sarà collocata in piazza città di Lombardia. L’opera, realizzata dall’artista Nina Akamu, sarà data in prestito dala città di Vinci, patria del grande maestro rinascimentale. «Abbiamo chiuso la trattativa con il comune toscano — ha annunciato l’assessore lombardo alla Cultura, Cristina Cappellini —, che ci presterà per i sei mesi dell’Expo il Cavallo di Leonardo». L’assessore, affiancata dal governatore Roberto Maroni, ha aggiunto che l’opera, realizzata su disegno di Leonardo, arriverà a Milano «presumibilmente agli inizi di aprile». Il sindaco di Vinci ha inoltre invitato Maroni e l’assessore Cappellini ad una visita nei luoghi natali di Leonardo prima dell’inizio di Expo.

Ci chiediamo se abbia senso questa esposizione della scultura equestre di Leonardo quando ricordiamo che a Milano abbiamo già la grande scultura del cavallo di Leonardo da Vinci ma che è dimenticato all’ippodromo di San Siro, e che noi di Urbanfile da anni la vogliamo collocata in una zona più centrale, come piazza del Cannone o piazza Duca d’Aosta. Noi lo riteniamo un vero insulto al buon senso.

cavallo-akamu_vinci

cavallo-di-leonardo-da-vinci-1 cavallo-di-leonardo-da-vinci-2

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.