"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Napoli – Stazione Municipio, il murales “vivo” che incanta i viaggiatori. Fotogallery completa.

Entrata in funzione ieri, 2 giugno 2015, la nuova stazione Municipio Linea1, il boom di curiosi e turisti è stato straordinario. In poco tempo sono finiti tremila biglietti celebrativi della stazione. I treni arrivati a Municipio quasi si svuotavano interamente. Molti cercavano le navi Romane rivenute durante gli scavi ma ancora non presenti in stazione. Verranno esposte a fine lavori nella zona del collegamento con il porto. Ma tutti hanno dimenticato presto le navi restando incantati nell’ammirare il grande murales “vivo” di Michal Rovner che si trova nel primo piano ammezzato della stazione, prima di accedere ai tornelli. Quindi visibile da tutti, anche da chi non deve prendere la metropolitana.

In questo video per mostrare un po la meraviglia dell’istallazione artistica.

ancora foto della stazione,

iniziando il percorso dalla banchine, uscendo dal treno.

banchina stazione municipio

 

 

 

 

 

 

 

sono presenti abbastanza sedute.

 

si risale, anche questa stazione è abbastanza profonda.

 

 

 

 

 

 

nel terzo piano ammezzato, quello prima di scendere sulle banchine, è stata posta una tarda, con  tanto di cerimonia celebrata dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, a ricordo di Salvatore Renna operaio morto mentre lavorava in questa stazione.

 

 

 

gli spazi della stazione sono tutti enormi.

 

 

 nel secondo, ( anche nel terzo) piano ammezzato, dietro quella parete e porta provvisoria stanno realizzando la stazione della linea6.

 

RENDER. oltre la porta che si vede nella foto precedente, si accede a questa zione, capolinea della linea6. Al momento stanno finendo lo scavo. Nel render il rivestimento a mattoncini, sarà poi trasformato nella realtà in bianco e grigio come il resto della stazione e piazza ipogea.

 

saliamo verso il primo piano ammezzato, quello dei tornelli.

 

 

 

il lucernario azzurro resta il tocco di classe dell’intera stazione. Da molti criticata per la sua bicromia che ricorda molto un ospedale.

 

 

uscita provvisoria. Oltre tra qualche anno ci sarà il collegamento diretto con la stazione marittima e la zona espositiva dei reperti archeologici ritrovati durante gli scavi.
la biglietteria è anche info point ANM, dove vengono distribuite le mappe di tutta la rete, oltre che le mappe per visitare le stazioni dell’arte.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.