"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Villa Fiorelli: degrado senza fine

Questa lunga serie di immagini giunge dalla zona di Villa Fiorelli, un’area abitata tra la Tuscolana e la Casilina che si sviluppa intorno a questo parco pubblico aperto nel lontano 1931. 

Nonostante si tratti di un’area a bassa densità abitativa, con molte villette e palazzine novecentesche, il quartiere versa oggi in uno stato di notevole degrado, con un’incuria che non risparmia quasi nulla: dai sopracitati giardinetti, fino ai marciapiedi dissestati, ai cartelli stradali arrugginiti a mai rimossi, alle auto in divieto e, in generale, al decoro totalmente inesistente.

Altro capitolo critico, la raccolta dell’immondizia, che anche in questa zona si basa su sporchissimi e quantomai pieni cassonetti stradali, quando la conformazione dell’abitato consentirebbe un più civile porta a porta. 

Il degrado ha il suo apice lungo via Casilina Vecchia, ormai abbandonata a se stessa da numerosi anni e con le arcate del vecchio acquedotto sfregiate da incuria e scritte. 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


0 thoughts on “Zona Villa Fiorelli: degrado senza fine

  1. Anonimo

    marciapiedi incatramati da vomito almeno fossero lastricati, ma quando tolgono lo status di capitale d'italia a sta città

  2. Anonimo

    Concordo su tutto tranne che sia un'area a bassa densità abitativa. Siamo tantissimi in questa zona e quello è l'unico spazio verde, dato che lo spiazzale di Piazza Ragusa (che avrebbe un buon potenziale) neanche lo considero. Enzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.