"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Porta Volta – I vetri alla Feltrinelli

Proseguono i lavori al cantiere della Fondazione Feltrinelli lungo Viale Pasubio a Porta Volta. Da qualche settimana i tecnici stanno montando i vetri e liberando alcune parti dalle impalcature, rivelando l’aspetto finale della nuova struttura.

2015-11-28_Feltrinelli_7 2015-11-28_Feltrinelli_6 2015-11-28_Feltrinelli_5B 2015-11-28_Feltrinelli_5 2015-11-28_Feltrinelli_4 2015-11-28_Feltrinelli_3 2015-11-28_Feltrinelli_2 2015-11-28_Feltrinelli_0 2015-11-28_Feltrinelli_1

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Zona Porta Volta – I vetri alla Feltrinelli

  1. Nicola

    Che voi sappiate via Pasubio sarà in qualche modo riqualificata? Si potrebbero allargare i marciapiedi e piantare filari di alberi, così com’è è ormai esageratamente larga. Eliminerei almeno una fila di parcheggi

    1. papoff

      restringendo la carreggiata sarebbe possibile piantare il filare di alberi mantenendo anche i parcheggi.
      magari con l’occasione si potrebbero eliminare anche i binari morti.

  2. wf

    Ma il progetto originale non prevedeva la copertura laterale in acciao e vetro senza soluzione di continuità?
    Ossia superficie vetrata continua..
    ?

  3. wf

    Aggiungo:

    Ma VIA CERESIO che collega Porta Volta (nuova Feltrinelli Fondazione) e il cimitero Monumentale (appena rifatto ndr) non è possibile trasformarla in un bel BOULEVARD ALBERATO e creare un perscorso bello pedonale turistico per collegare queste due zone di interesse artistico/culturale..??

    Sarebbe un nuovo percorso per i turisti alla scoperta delle zone nascoste di Milano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.