"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Forze Armate – Dov’è la qualità urbana alla Veridiana?

In Via delle Forze Armate 260 si trova il condominio dei Giardini la Viridiana realizzato dagli architetti Luigi Caccia Dominioni e Vico Magistretti nel 1968-1972 per una clientela medio borghese (forse il colore rosso mattone che li distingue era sinonimo di edifici di pregio, visto che abbiamo lo stesso esempio per Milano 2 e 3). Giardini, piscina, servizi e vigilanza, per un quartiere volutamente pensato per l’alta qualità. A due passi da Baggio che andava sempre più assumendo un aspetto popolare, la Viridiana doveva portare qualità alla zona. A distanza di oltre quarant’anni possiamo dire che gli edifici reggano ancora il confronto, ma c’è una cosa che abbiamo trovato allucinante e che ci pare assurdo nessuno provveda a risolvere: ci riferiamo all’aspetto che il supercondominio assume dalla via delle Forze Armate. A due passi da dove si accede al complesso, ingresso super sorvegliato giorno e notte da una portineria circolare, si trova un grande marciapiede con una “galleria” commerciale porticata e aperta sulla strada. Qui qualche vetrina è vuota oramai e il marciapiede è mal tenuto ed è utilizzato come un banale parcheggio. Facciamo notare addirittura che abbiamo visto un’auto usata da qualcuno come dimora (delle coperte oscuravano i vetri) e andando su Google Street View abbiamo notato la presenza di questa vettura parcheggiata nello steso punto dal 2012. Un cartello (malconcio) avvisa che il parcheggio è privato e che è vietato parcheggiare auto estranee al comprensorio.

Un aiuola, degli alberi e dei bei negozi di quartiere forse sarebbero più appropriati, anche perché basta attraversare la strada per notare un grazioso giardino pubblico ben tenuto.

Più comodo avere un posto sicuro per la seconda o terza auto che una bella strada sotto casa, questo è il succo del nostro resoconto. Basterebbe un po’ di buonsenso e poco per migliorare la vita in città, come proviamo a raccontare con questa immagine.

2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_7B 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_7

 

Giardini della Viridiana_0

 

Via delle Forze Armate_260_E Via delle Forze Armate_260_D  Giardini della Viridiana_5 Giardini della Viridiana_4 Giardini della Viridiana_3 Giardini della Viridiana_2 Giardini della Viridiana_1 Giardini della Viridiana_Poster

L’aspetto esteriore della galleria commerciale e il marciapiede

 

2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_6 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_5 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_4 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_3 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_2 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_8 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_1 2016-03-06_Via_Forze_Armate_Degrado_7 Via delle Forze Armate_260_C Via delle Forze Armate_260_B Via delle Forze Armate_260_A

 

L’auto parcheggiata dal 2012 che la si può vedere su Google Street View, nel 2012, 2014 e nel 2015

 2014_Forze_Armate_Auto 2012_Forze_Armate_Auto 2015_Forze_Armate_Auto




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Forze Armate – Dov’è la qualità urbana alla Veridiana?

  1. pedalgronda

    esisteva un progetto di itinerario ciclabile tra il parco delle cave e il centro sovrapposto a quell’area. Nè le destre nè le sinister hanno mai seriamente preso in carico quell’idea (fatta propria dal Consiglio di Zona 7 all’unanimità).

    Andiamo Avanti con questa medioevale concezione della città

  2. albert

    Mi permetto di evidenziare alcuni errori nell’articolo.
    Nel titolo è sbagliato il nome del complesso VIRIDIANA e non Veridiana.
    Il secondo che denota la scarsa conoscenza del complesso è che i palazzi in origine erano bianchi con le fasce blu. in un secondo tempo si è iniziato a cambiare i colori alle torri.
    Per il posteggio esterno c’è poco da dire. L’area è privata ma il condominio è nell’impossibilità di utilizzo privato in quanto esistono molteplici problemi e ostacoli con il Comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.