"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Eventi: un patto per Milano

Oggi, 13 settembre 2016 il premier Matteo Renzi e il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, in via Vipiteno, nella zona Adriano, hanno presenziato alla posa della prima pietra per il nuovo quartier generale di Siemens, che sarà pronta nel 2018. Alla cerimonia hanno partecipato anche gli assessori comunali Pierfrancesco Maran e Pierfrancesco Majorino, oltre alla presenza del prefetto Alessandro Marangoni. Poi il trasferimento a Palazzo Marino per firmare il Patto tra Governo e Comune che segna gli obiettivi strategici per la città su cui Comune e Governo lavoreranno insieme e “contiene progetti che valgono 2,5 miliardi di euro”.

linee_metropolitane_futuro_milano

Il futuro delle metropolitane milanesi

 

6_milano_panoramica_grigna

“Devo riconoscere a questa citta’ la responsabilita’ di essere la citta’ di riferimento per l’Italia nel mondo. E lo dico con una qualche sofferenza personale…”. Cosi’ il premier Matteo Renzi durante il suo intervento prima della firma ufficiale del Patto per Milano. “Sia la citta’ alla quale ispirarsi. Deve prendere per mano il resto del paese e portarlo fuori da una situazione in difficolta’, ma che vede gia’ tutti i segnali per poter fare il grande salto”. “Qui – aggiunge – c’e’ il primato imprenditoriale, della laboriosita’ e della tenacia, ma anche del volontariato e del terzo settore, che rende le persone delle persone e non dei numerini. Abbiamo bisogno che questa citta’ – sottolinea Renzi – sia una ‘ Milano guida’ a livello mondiale. Ha dimostrato di saperlo fare con Expo. Per noi – ha detto Renzi – il patto per Milano è il punto di riferimento più avanzato, in una città che ha saputo fare le cose quando altri, che dicevano sempre no, suggerivano di non farle. Ogni riferimento a Expo è puramente voluto. Una città – ha proseguito – che ha tutte le condizioni per essere un crogiuolo di opportunità, a condizione che si tengano insieme il realismo e la concretezza di chi guarda la realtà per quella che è, e non per quella che vorrebbe fosse, e la capacità di sognare, di avere un ideale e una visione”.

Il sindaco Sala ha concluso il discorso dicendo che “La città vuole competere con le altre città del mondo e assumere una posizione di rilievo”.

seveso_vasche-di-laminazione-a-senago

Vasche di laminazione per le esondazioni del Seveso a Senago

vasche-a-senago

I punti principali presentati per il patto col Governo sono: la questione dei trasporti col prolungamento delle linee nell’hinterland (M1, M2 e M5); la riqualificazione delle case popolari con un investimento di 174 milioni, di cui 30 già stanziati; la messa in sicurezza del fiume Seveso per ridurre il rischio delle inondazioni (già si sta lavorando per la vasca di laminazione a Senago); Un piano per la sicurezza in città e la centralità del progetto Human Technopole sull’ex area Expo.

Altro punto è l’internazionalizzazione della città come poter riuscire a portare nella metropoli l’Agenzia Europea del Farmaco e creare una “no tax area” nell’ex area Expo. 

Durante la posa della prima pietra del complesso della Siemens, il Premier Renzi ha dichiarato: il nuovo quartier generale della Siemens è un “edificio che dà da lavorare a tante persone qui ed è un messaggio molto significativo per Milano”.

Il nuovo edificio infatti, di 15mila metri quadri, progettato dallo studio Barreca e La Varra, verrà realizzato dall’impresa Percassi di Bergamo. Sarà il cuore di un progetto di riqualificazione più ampio del valore di 40 milioni di euro che prevede la riqualificazione dell’area circostante, con la piantumazione di 400 nuovi alberi per un area a verde di 25mila metri quadri. L’edificio ospiterà 1.700 dipendenti.

zona-adriano-sede-siemens

La sede di Siemens al quartiere Adriano

In tutto questo, naturalmente non sono mancate le proteste contro il Governo e un appello da parte delle altre città lombarde, come per il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, il quale ha dichiarato: “Ora il Governo firmi un patto anche per la Lombardia, regione che più di ogni altra contribuisce ai bilanci dello Stato. La Lombardia (10 milioni di abitanti) non è solo Milano”. Lo stesso presidente della Regione, Roberto Maroni, incalza: “Un patto simile varrebbe 7,5 miliardi. Adesso vado a chiederglieli”. (fonte il Giorno)

 

 

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


One thought on “Milano | Eventi: un patto per Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.