"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Precotto – Via Frigia 19: bloccato

Quanti cantieri cominciati e poi bloccati… uno di questi è quello di via Frigia 19. Qui si dovevano costruire al posto di vecchi capannoni industriali delle residenze, una piazza pubblica, un parcheggio e un pacchetto. Tutto sospeso dal 2010. La situazione ora è, come immaginabile, molto degradata.

Il volume edificabile si sarebbe sviluppato in tre corpi edilizi, due dei quali sarebbero andati a formare uno spazio centrale a verde privato a corte ed il terzo si doveva collegare ad un edificio esistente su via Capelli; gli edifici presentano una sezione di cinque piani oltre al piano terra e al piano sottotetto, quest’ultimo con caratteristiche di abitabilità. Il piano terra avrebbe ospitato gli spazi comuni e gli spazi commerciali, che si concentrano a nord, in prossimità del parcheggio pubblico. I parcheggi di pertinenza dovevano essere interrati e posti sotto gli edifici all’interno dell’area fondiaria. Si precisa che la quota relativa alla funzione commerciale sarà localizzata parte a nord-ovest del lotto e parte in sottosuolo.

Residenze_Via_Frigia_19

2016-07-31_Via_Frigia_2 2016-07-31_Via_Frigia_3 2016-07-31_Via_Frigia_4

I rendering del progetto

Residenze_Via_Frigia_1 Residenze_Via_Frigia_2 Residenze_Via_Frigia_3 Residenze_Via_Frigia_4




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


One thought on “Milano | Precotto – Via Frigia 19: bloccato

  1. -Ale-

    La situazione attuale non è bella… ma quello che voglio costruire è peggio!
    L’ennesimo ammasso di condomini/palazzoni, alta densità di popolazione, poco verde.
    Meglio il terreno abbandonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.