"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Volta – Sono arrivati gli alberi alla “serra” Feltrinelli

Un saltino alla fondazione Feltrinelli a vedere come procedono i lavori ed ecco le novità: sono stati piantati gli alberi negli appositi spazi lasciati nella pavimentazione della futura passeggiata pedonale. Ci sono ancora delle cose che non ci piacciono molto, come il fatto che lungo viale Pasubio non abbiano pensato di mettere delle alberature che, secondo noi, erano assolutamente possibili. Alberi che avrebbero spezzato un po’ l’impatto del lungo steccone della “serra” del palazzo Feltrinelli.

2016-11-06-_feltrineli_1 2016-11-06-_feltrineli_2 2016-11-06-_feltrineli_3 2016-11-06-_feltrineli_4 2016-11-06-_feltrineli_5 2016-11-06-_feltrineli_6 2016-11-06-_feltrineli_7 2016-11-06-_feltrineli_8 2016-11-06-_feltrineli_9




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


9 thoughts on “Milano | Porta Volta – Sono arrivati gli alberi alla “serra” Feltrinelli

  1. -Ale-

    Concordo, via Pasubio lasciata così è un’enorme delusione!
    Inutlile ampio marciapiede, senza alberi o pista ciclabile. Deventerà parcheggio rovinando l’intera via.

  2. Benedetto

    Invece Pasubio è bellissima così, in fondo è una strada di città, non un tratto di campagna. E sarebbe un delitto nascondere una architettura così bella e importante dietro degli alberi (gli alberi crescono: provate a vedere come era, ad esempio, il palazzo delle poste accanto alla stazione centrale quando venne inaugurato, e provate a leggerne la facciata oggi)

    Se poi vogliamo affrontare la questione in una “prospettiva storica”, la scelta di avere alberi solo sul fronte dei bastioni è quella corretta perchè racconta la città come è stata (con i bastioni alberati, appunto) e la tramanda alle prossime generazioni.

    1. fjljppo

      …. peccato che gli alberi ci fossero eccome in passato in viale Pasubio (che appunto si chiama ‘viale’ e non ‘via’ perché era alberato) quando ci passava il tram … andatelo a chiedere alla attempata proprietaria della tintoria, storica presenza, Milanese doc, ambrogino d’oro, che ci passeggiava da bambina nell’immediato dopoguerra ….

      concordo sul fatto che gli alberi, crescendo, possano rovinare la prospettiva del nuovo palazzo: ma basterebbe piantarli sull’altro lato di Pasubio, ove regnano i palazzi storici…..

    2. wf

      Delirante l’argomentazione lasciamo libere le facciate che gli alberi coprirebbero. Magari il termine delirante è un Po fortino però non ho mai capito queste argomentazioni contorno gli alberi nella città più asfaltata d’italia.

    3. Claudio K.

      Scusa mi sfugge la logica: siccome è una strada di città, non può avere alberi?

      Quindi li sradichiamo dai viali delle regioni, da corso Sempione, da zona Magenta o Città Studi perché sono strade di città? Mah.

      Comunque il punto non mi sembra che sia alberi sì/alberi no, ma più prosaicamente il fatto che viale Pasubio sia tenuta malissimo, e per dire che è bellissima così com’è bisogna essere uno che non ha messo mai piede fuori dall’Italia e non ha mai visto come sono tenute le strade in Europa o, se ci è andato, l’ha fatto coi paraocchi.

      E’ invece un vero peccato che non si sia colta l’occasione degli oneri di urbanizzazione per risistemare il viale (per esempio eliminando l’obbrobrioso asfalto dei marciapiedi), che oggi con la sua trascuratezza stride ancora di più non solo con la Feltrinelli, ma con tutta la zona rinnovata di Porta Nuova.

      1. wf

        Ecco su questo Claudio concordo con te al 100%.
        Basterebbe questa impostazione per cambiare il volto a Milano, expo gate si o expo gate no.

  3. Marco

    Il palazzo Feltrinelli è, a giudizio di molti, pesante e troppo imponente su via Pasubio. Un filare di alberi davanti avrebbe forse contribuito ad alleggerirlo e ingentilirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.