"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Rogoredo – Chiuso lo svincolo Corvetto con la Tangenziale Est

VIABILITÀ. CHIUSO IL RACCORDO AUTOSTRADALE TRA TANGENZIALE EST E SVINCOLO CORVETTO 

Necessari alcuni lavori, allo studio soluzioni alternative

E’ stato chiuso dalla serata del 6 febbraio 2017, il raccordo autostradale tra la tangenziale Est e piazzale Corvetto. Il tratto sarà chiuso sia per chi proviene da Sud (A1 – autostrada del Sole) sia per chi proviene dalla tangenziale Est. Allo studio soluzioni alternative per contenere i disagi su una tratta nevralgica che non sarà percorribile per alcune settimane.

La chiusura si è resa necessaria a causa dei recenti incidenti anche gravi che hanno interessato questo tratto di strada. L’ultimo, soltanto pochi giorni fa: in pieno giorno una Fiat 500 si è schiantata contro il guardrail all’altezza dell’uscita per Rogoredo, la donna alla guida dell’auto è rimasta gravemente ferita da una lamella in acciaio ed è morta poco dopo l’arrivo in ospedale.

I veicoli provenienti da Nord (tangenziale Est) potranno prendere la direzione “via Rogoredo”, dirigersi verso il cavalcavia Pontinia in direzione centro. Analogo tragitto per i veicoli provenienti da Sud  (A1 – autostrada del Sole). Questi ultimi potranno proseguire lungo la tangenziale Est fino all’uscita della Paullese quindi tornare indietro con uscita sempre su “via Rogoredo”. Questo ricordo è molto importante e trafficato perché è l’uscita principale o l’entrata, per o da Lodi e in parte anche da Crema e Cremona, oltre che da San Donato e San Giuliano. Il cavalcavia Pontinia ha una sola carreggiata per senso di marcia e questo provocherà sicuramente dei rallentamenti. Problemi simili si verificheranno anche sul traffico della zona del Corvetto. Ecco perché il Comune sta cercando di studiare delle soluzioni che riducano i disagi.

Rogoredo_COrvetto_Cavalcavia_Tangenziale

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Rogoredo – Chiuso lo svincolo Corvetto con la Tangenziale Est

  1. roberto

    magari basterebbe far andare “fisicamente” piano anche le automobili, come riescono bene in tutta la città con i tram. Ma con l’auto o c’è la telecamera (poche) o tutto è concesso.

  2. GArBa

    Quello svincolo fu costruito con caratteristiche autostradali – era l’inizio dell’autostrada del sole – e invita alla velocità infondendo un falso senso di sicurezza. Qualsiasi soluzione sarebbe un palliativo a meno di non ricostuire tutto.

  3. ITALUS

    …soluzioni alla studio?!!! RITIRARE le patenti. Ma come fai a schiantarti in un tratto di strada come quello? Certo che se guardi il telefono, mandi messaggi e perchè no magari pure il giornale pensando di viaggiare a 120 km/h. Sono 30 anni che faccio quel pezzo di strada e sistematicamente appena vengono giù due gocce d’acqua…..gli imbecilli si impiantano. ANDATE a PIEDIIIIII

  4. robertoq

    Non per fare il menagramo ma l’ultima volta che il Comune ha chiuso un ponte era quello di Porta Genova “per due settimane” ed è ancora chiuso oggi 6 mesi dopo…speriamo bene

    PS avete qualche notizia del varco a Porta Genova? Avevan fermato tutto per il freddo (!) ma adesso il clima è quasi primaverile e forse han ricominciato a lavoraci? 😉

      1. robertoq

        Era palesemente una bonaria battuta…
        E comunque se si fermassero sempre i lavori quando piove o la temperatura è vicino allo zero, in Scandinavia non avrebbero un ponte o un palazzo finito che sia uno…Suvvia gippo, sei forse il Geometra che coordina i velocissimi lavori di Piazza Negrelli?? 🙂 🙂

  5. Antonio

    Buonasera, faccio da anni quel tratto sia in un senso che nell’altro e da anni le auto arrivando da sud alla 3 curva, praticamente sempre con il bagnato ( anche l’ultima volta sono passato 30 minuti dopo l’incidente della 500 ) perdono il controllo a causa di un manto stradale con un fondo stranamente molto scivoloso. le auto per la maggior parte vanno piano ma credetemi che se si perde il controllo non la riprendi più. inoltre il guard rail dove si è schiantata la 500 era già molto rotto da settimane. di solito proprio in quel punto non dura più di 30gg. la soluzione da fare subito è il rifacimento del manto con asfalto antipioggia come si vede in tutta la tangenziale. la velocità di percorrenza di quella curva non supera i 60 70 all’ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.