"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Portello – Il parcheggio di viale Scarampo

in viale Lodovico Scarampo, al Portello, si trova un lotto molto ampio di proprietà della Fiera di Milano. Qui si trovava un grande parcheggio sacrificato per i lavori della M5 durante gli anni di cantiere. Cantiere che è stato rimosso a metà del 2015. Però solo lo scorso anno si è riusciti a riordinare in superficie e a ripristinare il parcheggio, oggi suddiviso in tre porzioni recintate. Chissà se prima o poi la fiera, come pare abbia intenzione, venderà questi lotti, assieme ai padiglioni di Fiera Milano City e finalmente vedremo un po’ più di qualità urbanistica anche in questo luogo servito ora da una fermata della M5.

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


One thought on “Milano | Portello – Il parcheggio di viale Scarampo

  1. Carlo Buonfante

    Ieri ho vissuto un’avventura da film dell’orrore nel vs. parcheggio . Sono entrato da viale Scarampo. Per pagare all’uscita ho dovuto percorrere piu’ di dieci minuti a piedi. Dopo aver pagato ho trovato la porta per riaccedere al parcheggio bloccata; l’accesso con lettura del codice a barre non e’ previsto, per cui un altro utente giunto mi ha cortesemente assistito nell’operazione di reperire il codice sul biglietto che mi ha consentito di rientrare. Assieme a vari utenti siamo quindi scesi a parcheggio, ma allo sbarco sono presenti varie porte senza alcuna indicazione e naturalmente abbiamo utilizzato una porta errata ( la probabilità di utilizzare quella corretta era molto bassa ). Ritornato alla mia auto con altri dieci minuti a piedi volevo uscire da vai Scarampo, ma le indicazioni mi hanno erroneamente condotto prima al piano inferiore poi all’uscita con un cancello chiuso, e la macchina obliteratrice fuori uso perchè oggetto di vandalismo. Quindi con difficoltà perchè posizionato su corsia sa senso unico ho dovuto fare prima retromarcia poi inversione, e recarmi all’altra uscita sulla ‘piazza’. Ma qui mi aspettava un’altra sorpresa: l’obliteratrice mi segnalava ‘ devi pagare extra ‘ (!). Pertanto riparcheggio, ritorno alla cassa, pago altri 2 euro (!), ma non posso rientrare perchè l’accesso è bloccato. non trovo il codice sul biglietto; l’unico codice verosimile non mi fa aprire la porta; devo chiedere l’intervento col pulsante; dopo qualche minuto mi risponde un addetto, che finalmente mi sblocca la porta, posso ritornare al parcheggio e quindi all’esterno di questo girne infernale…
    Complimenti a tutti i professionisti che hanno progettato i sistemi di accesso e agli impiantisti, ai consulenti, agli operatori, e ai gestori della struttura !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.