"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Ciclabile attorno a Piazza della Repubblica: marzo 2018

 

Ennesimo sopralluogo al cantiere per le ciclabili di viale Monte Santo, piazza della Repubblica e via Vittor Pisani che stiamo seguendo da diverso tempo. Il cantiere, come avevamo già potuto vedere, si è spostato da viale Monte Santo a piazza della Repubblica.

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | Porta Nuova – Ciclabile attorno a Piazza della Repubblica: marzo 2018

  1. Luca

    D’accordisimo con urbanfile sul mancante arredo urbano a Milano 😉
    Ma comunque trovo che ad esempio gli spartitraffico con le pietre di fiume siano un ottimo elemento di arredo urbano. Che tra l’altro non si trova in altre città europee.
    Ho lasciato Milano 20 anni fà e da allora ad oggi l’arredo urbano milanese e cmq cambiato un sacco. Sempre non perfetto, ma passi ne sono stati fatti ed un miglioramento lo noto ogni volta che ci ritorno..
    Io trovo che si dovrebbe mettere ordine nella segnaletica urbana (che siano indicazioni stradali tipo “Varese”/”Como”/…, le paline delle fermate ATM e via dicendo) che è rimasta invariata negli ultimi 20 anni e che contribuisce un sacco all’aspetto caotico in alcuni angoli della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.