"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Orti – Cantiere Horti: iniziata la bonifica

Horti, il nuovo progetto residenziale firmato dell’architetto Michele De Lucchi che sorgerà fra via Lamarmora e via Orti è ufficialmente partito da qualche mese. Noi siamo passati a vedere a che punto fossero i cantieri.

Via Orti, quasi in Porta Romana è una vecchia zona del Centro di Milano fatta di orti, come dice il nome e campi coltivati all’interno delle antiche mura (vicino c’è il quartiere di Quadronno, utilizzato allo stesso modo dove si trovavano gli orti riquadrati in piccoli lotti). Qui oltre ai campi coltivati si trovavano molti ospedali e conventi. Uno di questi è il lotto oggi interessato dal cantiere per il complesso residenziale Horti.

Come avevamo potuto vedere all’interno di una proprietà religiosa delle Piccole Sorelle dei Poveri, sul finire del XIX secolo venen eretto questo complesso del ricovero per anziani Giovanna Jugan poi Moscati. Da anni in abbandono e di proprietà dell’Università del Sacro Cuore.

Qui si seguito alcune immagini della bella e particolare via Orti.

Passando sul retro, in via Lamarmora, ecco la situazione come appare. Qui le bonifiche e le demolizioni del vecchio muro di cinta sono molto avanzati.

Sbirciando si può vedere il corpo principale, chiuso tra due ali laterali, è intersecato, lungo l’asse di simmetria, dal volume di una chiesa a navata unica che si prolunga nel cortile retrostante, verso via Lamarmora. Il vecchio edifici sarà restaurato e recuperato, oltre ad essere convertito. Mentre saranno realizzato nuovi edifici sui fronti strada e lasciato a giardino lo spazio tra gli edifici.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.