"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona San Babila – Cantiere Apple Store: aggiornamento 17 giugno 2018, prima parte

Come abbiamo visto, l’inaugurazione del negozio Apple di piazza del Liberty, prevista inizialmente per mercoledì 18 (oggi) non crediamo sia più sperabile, infatti, come ben sappiamo, è stata spostata a giovedì prossimo, 26 luglio 2018. Come ben si capisce, siamo tutti un po’ in trepidazione per la conclusione dei lavori di cantiere: chi per gli oggetti del desiderio venduti dalla casa di Cupertino, chi, come noi, desiderosi di vedere i risultati di un rifacimento di una bella piazza con arredo urbano firmato dallo studio d’architettura quale quello di Sir Norman Foster.

Ringraziamo il nostro lettore Valter Repossi che ci ha fornito le immagini dal suo reportage fotografico a caccia di dettagli.

Vista la mole di foto inviateci, abbiamo diviso il cantiere in due sezioni, la prima, questa, si focalizza sulla fontana, mentre la seconda sulla scalinata e la piazza.

La fontana sarà il fulcro della nuova Piazza del Liberty. Oltre a fungere da decoro, la teca e la fontana, consentirà l’accesso al negozio, attraverso un’apertura laterale. Anche sotto la fontana, al piano inferiore della gradinata, si troverà l’altro ingresso principale. La fontana è forata da due vasche poste ai lati lunghi della teca in cristallo. Dalle vasche ci saranno dei getti d’acqua che raggiungeranno l’altezza di sette-otto metri, tanto quanto la teca al centro. La sera sarà illuminata e in occasioni speciali, verrà spenta per consentire la visione di spettacoli o la proiezione, sul parallelepipedo-teca, di film per il cinema all’aperto con la platea dove si trova la gradinata.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.