"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castagnedo – Riqualificazione per Toffetti 121

A Castagnedo, in via Toffetti 121, all’angolo con la parte terminale di  l’ex edificio INPS avrà un nuovo aspetto, più bello e moderno. SI tratta di un intervento progettato dallo studio RRC.

La facciata, è stata completamente ripensata, il tamponamento originario in pannelli di cemento, è stato sostituito secondo il principio del “recladding”, da un sistema di facciata continua in vetro. L’obbiettivo principale nella progettazione e costruzione di edifici funzionali complessi, è quello del controllo dei consumi energetici. Fondamentale quindi è il raggiungimento di elevati standard costruttivi con la riduzione significativa delle emissioni di CO2, come lo standard NZEB in Italia (Nearly Zero Energy Building).

L’obbiettivo minimo dell’intervento dovrà essere l’ottenimento della certificazione LEED® Gold Core&Shell. Il sistema BMS (Building Management System) permetterà di controllare e gestire le travi fredde, l’impianto di ventilazione, gli impianti di aria primaria, gli impianti elettrici, il sistema di gestione dell’illuminazione, la contabilizzazione e gli impianti speciali (sicurezza).

Dai rendering del progetto non sembra ci sia più traccia dell’antica chiesetta di Sant’Anna in Castagnedo. Ignorata perché non contemplata nel restauro o perché demolita definitivamente? Sarebbe un peccato, perché simbolo di una Milano rurale oggi sparita.

 

I ruderi dell’antico oratorio di epoca medievale.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Castagnedo – Riqualificazione per Toffetti 121

  1. Anonimo

    e lo dite così.. semplicemente… quel che resta della chiesetta deve essere recuperato… aprite una campagna di protesta!

  2. Dario Torrente

    Padano doc? Dove sei? Qui dobbiamo difendere un pezzo dell’ antica anima rurale di Milano, dove sei? Svegliaaaa! Altro che regno delle due vergogne!!

  3. Anonimo

    Personalmente rifare quell’edificio mi sembra accanimento terapeutico.

    Tralasciando la bellezza delle zone adiacenti, ci son decine di possibilità per uffici più vicini alla metro o al passante di quello.

    Poi magari sisteman tutta l’area dell’Ortomercato, trasferiscono il resort per turisti balcanici li di fianco, aprono la fermata Zama del passante e tutto diventa un paradiso. Ma magari anche no….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.