"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Cristoforo – Tra bonifiche e solito degrado

Sono in corso da qualche settimana le bonifiche al lotto lungo la via San Cristoforo che si trova accanto alla Ricicleria dell’AMSA in Piazzale delle Milizie. Ci troviamo tra le Foppette e San Cristoforo sul Naviglio.

Qui dovrebbe sorgere l’edificio residenziale progettato dallo studio Stefano Boeri Architetti in partnership con Arassociati Studio di Architettura, la «Corte Verde».

Il lotto si trova anche confinate con la ferrovia che porta alla stazione di testa di Porta Genova. Purtroppo, nonostante gli interventi di pulizia attuati ogni mese, alcuni incivili (ormai ben risaputi) da anni stazionano davanti alla riciclerai e portano via gli oggetti che possono loro stessi riciclare, quello che non adoperano lo sbattono, senza alcuno scrupolo, lungo la strada ferrata, lasciando un vero schifo nei pressi del passaggio a livello.

In teoria anche la riciclerai dell’AMSA verrà spostata e col tempo anche la ferrovia per Porta Genova. Forse allora avremo finalmente un po’ di ordine e pulizia.

Le foto che seguono mostrano come viene lasciata l’area attorno al passaggio a livello di San Cristoforo. Le ferrovie e l’AMSA puliscono ogni tanto, per fortuna, ma subito dopo la situazione torna così.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | San Cristoforo – Tra bonifiche e solito degrado

    1. Vecchio Scraper

      @Urbanfile è possibile fare in modo che la parte del sito dedicata ai commenti rimanga in tema senza essere trasformata, da soggetti di professione, in una squalificante succursale dei social networks in cui dare sfogo a problemi personali, fake news, becera propaganda politica? Come noterete dagli accessi in molti si stanno allontanando. Grazie

      1. Mah

        Tra l’altro non capisco come mai i rari commenti (inerenti) che metto io non vengono mai pubblicati ma lo spazio commenti è sempre pieno di spazzatura senza senso. Non me lo spiego sinceramente.

  1. Anonimo

    Chissà chi sono quelli che stazionano davanti alla ricicleria e poi imbrattano tutta l’area circostante.

    Qualcuno lo sa ?

  2. Luca

    E pensare che qualche mese fa era salito all’onore delle cronache quel buonista (uno dei tanti..troppi..) che aveva difeso questi “signori” su un treno regionale, all’annuncio del CT… poveri noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.