"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – Riqualificazione fermate tram 2: via Valenza, febbraio 2019

La prima fermata della linea di tram 2 a subire l’intervento è la fermata direzione periferia nel piazzale della Stazione di Porta Genova, angolo via Valenza.

I lavori a dire il vero pare siano terminati ormai da diverse settimane, manca solo l’asfalto sui marciapiedi e l’eliminazione delle transenne, ma apparentemente pare sia tutto bloccato.

Attesi da anni i lavori per la riqualificazione delle fermate ATM della line 2 dei tram, lungo il tratto che va da piazzale della Stazione di Porta Genova sino a Piazzale Negrelli, costeggiando il Naviglio Grande lungo la Ripa di Porta Ticinese e la via Lodovico Il Moro, sono in fase di attuazione. Siamo in attesa degli sviluppi.

Intanto la situazione al momento è questa.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Porta Genova – Riqualificazione fermate tram 2: via Valenza, febbraio 2019

  1. Alessandro CM

    quanto servirebbero anche in Via Manzoni…!! Allargamento marciapiedi lungo tutta la via ed installazione di pensiline (come presente davanti al civico 31) in coincidenza delle fermate del tram #1.

  2. giò i man dal nichel

    Il gabbiotto dietro la fermata ora un rudere avrebbe potuto essere inglobato e diventare un piccola stazione di sosta per i passeggeri. Invece è chiuso da anni. Così difficile? va bene che è proprietà delle ferrovie.. ma la burocrazia è così invadente?

  3. Andrea

    Ma…eliminare qualche fermata no?Troppo lenti I tram sulla rete Milanese (e per fortuna il 2 non e’ dei peggiori) perche’,oltre a non avere la precedenza ai semafori neppure agli incroci secondari (cosa davvero assurda nel 2019 in una citta’ che si auto-celebra definendosi super Europea) ci sono fermate ogni 150 metri! Un esagerazione! L’eccessiva capillarita’ infatti diventa un boomerang,perche’ e’ vero che quasi tutti hanno una fermata sotto casa,ma poi ci impiegano una vita a fare pochi chilometri su mezzi che viaggiano a 10 km orari.Non esiste un piano di ATM per sfoltire questa ridondante selva di fermate che rallenta non di poco le prestazioni della rete?Sulle linee di forza come il 15 sono veramente esagerate (32 fermate da Rozzano a Duomo),stessa cosa sul 27,sul 14…non ci siamo!

  4. Luca

    Ma nell’articolo non si poteva far cenno che i lavori sono iniziati il 4 dicembre e che a oggi 7 febbraio, per un allargamento di marciapiede piu’ pensilina siamo ancora fermi? di questo passo il completamento arrivera’ appena in tempo per le olimpiadi (estive) di Milano.

    1. robi

      a dire il vero i lavori sono iniziati a metà novembre. Sono lavori che danno fastidio, tolgono definitivamente parcheggi auto, quindi qualsiasi scusa è buona per rallentarli o fermarli del tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.