"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – La piazza della Stazione pedonalizzata con Piazze Aperte

Ecco il piazzale della Stazione di Porta Genova pedonalizzato. L’intervento fa parte dell’Urbanistica Tattica, un movimento lanciato nel 2012 da Street Plans, studio di progettazione architettonica e urbanistica USA, che si occupa di azioni e trasformazioni urbane a breve termine e a basso costo, ma con elevato impatto.

Poca spesa, tanta resa, pare sia questo il motto. Dobbiamo dire che, l’esser riusciti a trasformare uno spiazzo orrendo, dove i pedoni si devono barcamenare tra i capolinea dei tram, della sosta dei Taxi e del passaggio dei bus, in zona pedonale, ne avvalora lo sforzo.

L’effetto generale naturalmente sembra sempre “temporaneo” (tale è, in previsione di una riqualificazione futura, più definitiva), visto che per decorare si utilizzano solo vernici, panchine, panettoni e vasi in plastica.

Però tutto sommato l’urbanistica partecipata sembra piacere molto alla maggioranza della gente e tutto sommato trasforma per l’appunto uno spazio altrimenti banale e anche brutto in qualcosa di vivibile e grazioso.

Intanto si può sostare, sedersi e godersi il momento di relax, magari nella pausa lavorativa, prima di prendere il treno, prima di scendere in metropolitana o pronti a fare shopping.

Speriamo solo che qualcuno si occupi, ogni giorno o perlomeno ogni settimana dei vasi con oleandri e pieris. Vederli seccare è come assistere ad un affronto alla natura e una presa in giro.

Purtroppo è comparso l’orrendo “bosco di ferro” composto da una ventina, e oltre, di cartelli stradali nuovi di zecca, che oramai dovremo abituarci a vedere (MAI!), e che costellano la nuova viabilità cittadina, ma che vengono collocati solo per assicurarsi da eventuali denunce dopo scontri tra “oggetti in movimento”, così si potrà dire: c’era il cartello!




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Porta Genova – La piazza della Stazione pedonalizzata con Piazze Aperte

  1. Wf

    Ma farne altre 100 così e renderle permanenti!

    Per esempio in via carducci di fronte al bar magenta bisogna creare isole marciapiedi!

    1. Anonimo

      Si ma permanenti e ben fatte.

      Queste cose temporanee son divertenti le prime volte ma se tappezzi Milano di arredo urbano in cartapesta rischi che passata la novità sopraggiunga il rigetto.

      Già adesso, le prime piazze che han fatto sembravano incredibili, mentre questa di Porta Genova sembra bellina e meglio di prima ma niente di più…

  2. mauro

    Ma un progetto paesaggistico serio e permanente con alberi e arredo urbano di qualità compreso no?
    Basta con queste tolle di vernice, dai colori improbabili, riversate sull’asfalto!

  3. Anonimo

    Sono un po off topic, ma possiamo fare qualcosa contro i mozziconi per terra? Trovo incredibile che non applichiamo la legge e ci troviamo con le strade e le piazze piene di questi rifiuti disgustosi. Credo che questa discussione debba partire proporio da Milano esattamente come quella contro la sosta selvaggia delle auto.

  4. robi

    mancano ancora la sistemazione delle fermate del tram, solo una è stata rifatta: quella del 2 verso il centro creerà altra congestione, visto che restringerà ulteriormente la strada ed eliminerà altri parcheggi (abusivi).

  5. Andrea

    La piazza é completamente da ridisegnare favorendo una pedonalizzazione corretta e traffico di auto e tram meno problematici. Al momento la pizza è punto di congestione rispetto ogni via. L’uscita dal parcheggio impossibile e pericoloso per i pedoni. Gli arredi temporanei brutti, poveri, non da cittá prima in europa per attrazione di capitali per settore immobiliare. Scandalosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.