"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Sella Nuova – 460 posti in più nel parcheggio di via Bisceglie

Da oggi, lunedì 15 aprile, il parcheggio di interscambio alla fermata Bisceglie della linea M1 cresce di un piano e grazie alla riqualificazione dell’area del tetto aumenta la sua capienza di 460 posti auto.

Il grande parcheggio in struttura gestito da Atm serve i cittadini che ogni giorno arrivano a Milano dai comuni a sud-ovest, consentendo loro di lasciare l’auto prima dell’ingresso in città e di servirsi agevolmente della linea rossa della metropolitana. Trovandosi proprio all’esterno del confine di Area B, con l’entrata in vigore della grande Ztl anti inquinamento, il parcheggio ha oggi un’importanza strategica.Entro l’estate anche le strade intorno al parcheggio, poste all’interno della città, saranno interessate dal tracciamento della sosta blu per tutelare la sosta dei residenti e regolamentare quella dei pendolari. Gli stalli blu dell’ambito Bisceglie saranno realizzati durante i mesi di giugno e luglio.

Fino ad oggi i posti auto disponibili nell’hub di via Calchi Taeggi – inaugurato in occasione dei Mondiali di calcio del 1990 – erano 1.340. Grazie ai lavori svolti a cura di Atm sul piano di copertura fino a oggi inutilizzato, l’ospitalità arriva a un totale di 1.800 stalli (il parcheggio è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 5.30 all’1 di notte e i festivi dalle 6 all’1).
La riqualificazione ha comportato la sostituzione della pavimentazione in masselli ecologici autobloccanti con un nuovo sistema di pavimento flottante carrabile utilizzato in nord Europa che ha reso più veloce e meno legato alle condizioni climatiche la realizzazione del piano di calpestio.Per il superamento delle barriere architettoniche sono stati istallati due ascensori elettrici di ultima generazione, inoltre sono stati riqualificati e resi agibili i servizi igienici per i clienti del parcheggio. Infine è stato creato un accesso con cancello pedonale che mette in collegamento diretto il parcheggio e l’adiacente autostazione.Oltre alla linea 1 della metropolitana il parcheggio Bisceglie serve le linee di trasporto pubblico 47, 58, 63, 76, 78, 321, 322, 323, 327, 351/, 433. Attualmente sono 11 i parcheggi d’interscambio al servizio di Area B ed è in fase di completamento una nuova area sosta in piazzale Abbiategrasso.

Peccato che si era discusso per parecchio tempo di convertire lo spazio di superficie del parcheggio in area verde e attrezzata con aree pedonali, presentata anche nell’ambito del P.G.T.. Tanto da venire anche inclusa in un progetto (Bisceglie play-hub) presentato pochi giorni fa dallo stesso studio di Mario Cucinella, il quale prevedeva anche una stazione dei pullman di linea attrezzata e moderna.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Sella Nuova – 460 posti in più nel parcheggio di via Bisceglie

  1. Anonimo

    Bene ! Adesso bisogna far partire immediatamente lo studio di fattibilità per allungare verso le periferie le esistenti linee metropolitane e la progettualità di una prossima futura M6.

    Se veramente si vuole rendere Milano una città vivibile tamponando quel milione di automobili che entrano ogni giorno, la metropolitana vanno completamente riviste e potenziate:

  2. Anonimo

    Nei grandi progetti per la Milano 2030, M6 e parcheggi di interscambio esterni sono i grandi assenti.

    Eppure farebbero la differenza per la vivibilità di vaste aree non servite dalla metro o per zone assediate dalle auto dei pendolari che si vogliono spostare con la metro a Milano..

    Il parcheggio di Bisceglie è spesso pieno alle 9.30: non mi capacito che stiamo costruendo la M4 e non siano previsti grossi parcheggi di interscambio ai capolinea.

  3. Renato S.

    Ancor prima dei prolungamenti delle metro, due dovrebbero essere le priorità: raddoppiare, almeno, i parcheggi di interscambio lungo le fermate esterne della metro e dotare di altrettanti parcheggi le stazioni delle linee regionali. Perché non ha senso portare i treni col passante a Pioltello (cito per esempio) quando sulla piazza della stazione ci sono forse sei posti di sosta. Non parlo di Gallarate o Busto. Idem con la M5. È stata prolungata a San Siro, ma non hanno costruito un solo parking di interscambio. A parte il fazzoletto a Portello, chiuso da due anni.

  4. Andrea

    I parcheggi di interscambio devono avere collegamenti ciclopedonali! Le persone che provengono dall’hinterland devono avere il diritto di poter prendere la metropolitana senza dover pagare anche il parcheggio.

    Risparmiamo sulle tettoie di design e concentriamoci a realizzare delle stazioni di interscambio funzionali.

    1. GIAN

      Non capisco perché il parcheggio deve essere gratis. Un servizio si paga, magari con abbonamenti agevolati ma si paga.

      Anzi, se questo servisse a renderlo pulito, accogliente e sicuro a maggior ragione si dovrebbe pagare.

  5. Wf

    Questa é la direzione giusta!

    Non sono contro tutti i parcheggi.
    Questi di scambio sono sacrosanti e dovrebbero essere costruiti e ampliati nei maggiori nodi metro extraurbani o periferici.

    Busceglie aumenta di un ottimo 30% i posti disponbili.
    Si possono adesso fermare la auto che vengono da sud ovest verso milano.

    Non ci son piu alibi.

    Ps.
    Biasognerebbe avere un parcheggio custodito e sorvegliato per le biciclette in ogni stazione meteo come questa. Così da poter andare in bici fino alla stazione alla mattina e riprendere la bici la sera per tornare a casa in maniera economica ed ecologica.

    Un grande piano per rifare i parcheggi di scambio e creare velostazioni in ognuno di essi.

    Come ad. Es. Quella che esite nella stazione ferrovie nord di bollate.

  6. Wf


    Un milione di auto entrano a Milano ogni giorno, Sala: “Più trasporto pubblico e metrò fino a Monza per ridurle”

    Le telecamere della nuova ztl Area B rivedono al rialzo le stime sul traffico in entrata in città: non 6-700mila mezzi ma il 30 per cento in più. Il sindaco: “Segnali positivi, entro fine mandato fondi per metrò fino a Baggio”

    https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/04/14/news/milano_area_b_un_milione_di_auto_al_giorno_entrano_in_citta_-223983302/

    1. Anonimo

      M6 Certosa – Opera entro il 2040 (cioè iniziare subito a progettarla)
      Circle Line fatta sul serio (dove sono arrivati con le stazioni Tibaldi, Zama e Canottieri?)
      Treni adatti al servizio metropolitano sulle linee S
      Parcheggi di corrispondenza che non siano pieni alle 9.30 del mattino
      Linee di tram con meno fermate e che non passino tutte per Cordusio
      Frequenze max 8 minuti sulla rete di superficie ATM (oltre la gente semplicemente le ignora, specie i week end)
      Parcheggi di corrispondenza per la M4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.