"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Direzionale – Cantiere Giardini d’Inverno: maggio 2019

Al cantiere dei Giardini d’Inverno, il complesso residenziale che sta sorgendo in via Pirelli 33 al Centro Direzionale-Gioia, sono giunti quasi alla conclusione. Queste sono le ultime immagini dal cantiere che mostrano un primo assaggio del rivestimento.

Il progetto dei Giardini d’Inverno, è dell’architetto Paolo Caputo, ed è promosso da una società̀ italo-cinese, è composto da una torre di 15 piani fuori terra formata da tre moduli differenti e da sei piani interrati per circa 13 mila mq commerciali, per un totale di 127 appartamenti.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Centro Direzionale – Cantiere Giardini d’Inverno: maggio 2019

    1. Anonimo

      Non fa ridere. I responsabili del blog farebbero meglio a intervenire subito rimuovendo i commenti razzisti per evitare di incappare in sanzioni prevedibili.
      Non è il primo episodio e non si venga a dire che sono generalizzazioni innocue. Gli italiani in Germania venivano insultati come Spaghettifresser in modo razzista non diversamente da quanto fatto dal signore che ha sopra commentato.

      1. Alberto Tadini

        io invece sono educato e non scrivo quello che penso di Lei. Non mi abbasso a livello di bestie che ragionano con parti diverse del corpo che non sono cervello e neppure ghiandole varie. a questo punto, fossi nei panni del curatore di UF sarebbe stato già bannato

      2. Cesco

        Tanto è inutile rispondere a questo qua… sono anni che continua a trollare con le stesse cose. Cambia il nome, ma il ritardo permane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.